Colomba: “Vi racconto come ho gestito Candreva a Parma, può ricoprire molti ruoli”

"Credo che l'affare sia complicato, di sicuro il calciatore non sarà disponibile a fare il rincalzo di Callejon"

Franco Colomba, ex tecnico del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Punto Zero. Ecco quanto raccolto da IamNaples.it: “Sarri è consapevole di aver fatto bene e sa che la squadra potrà ancora crescere se migliorata. Non bisognerà partire con l’idea di essere avvantaggiati perché reduci da un secondo posto. Questo è un errore che non deve essere commesso. Bisogna ripartire da zero, resettare tutto con tanta voglia. A Napoli l’affetto del pubblico non è mai mancato, i tifosi sono convinti e certi di avere una squadra che se la potrà giocare. Si parte sempre dietro la Juve e bisognerà fare attenzioni alla Roma e le milanesi. Candreva è un ottimo giocatore, in certi momenti può far la differenza. Forse è un po’ individualista, quando gioca è interessato a se stesso ed è per questo che, eventualmente, andrà inserito bene in un gruppo reduce da una stagione di grande armonia. Candreva ha un ego molto forte, dovrà calarsi bene nella realtà napoletana. A Parma l’ho avuto per sette partite e con me faceva un po’ il trequartista, un po’ la mezza punta, un po’ l’esterno a destra. Non è un mediano, è molto propositivo ma potrebbe fare anche la mezzala. Credo che l’affare sia complicato, di sicuro il calciatore non sarà disponibile a fare il rincalzo di Callejon. Zielinski? Può fare benissimo la mezzala, ha ottime capacità, è un generoso. È più accessibile rispetto a Candreva, soprattutto tatticamente. Higuain? Quello che ha ottenuto a Napoli non è casuale. Il pubblico lo adora e la squadra pende dai suoi gol. Forse vuole restare ma purtroppo il calcio è nelle mani dei procuratori e le società non possono farci nulla. Futuro? Sono legato a quello che mi viene proposto. Onestamente, se non ricevo qualcosa di gratificante resto fermo. Negli ultimi anni ho fatto bene, ho accettato Livorno pur le tante difficoltà. Mi piacerebbe ripartire da un progetto, anche se so che è difficile perché in Italia si distrugge tutto dopo una settimana”.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.