Contatti col Fenerbache: proposto lo scambio Inler – Meireles

È fatta. Dries Mertens è un giocatore del Napoli. Mancava solo l’ufficialità e l’annuncio è arrivato alle 21,50 di ieri. Ovviamente, con un tweet del presidente De Laurentiis. «Sono felice di dirvi che ho appena chiuso l’affare col Psv. Negli ultimi giorni Dries è stato a Napoli. Mi ha detto che si è innamorato con la nostra città, con la sua grandezza. Benvenuto».
L’ala belga – dieci i milioni spesi – è rimasta in città anche ieri, alla ricerca della casa dove andrà a vivere. «Ho firmato un contratto quinquennale. Non vedo l’ora di lavorare con Benitez: mi ha voluto fortemente: è uno stimolo in più», ha spiegato ai numerosi tifosi che lo hanno riconosciuto e fermato per strada, ribadendo un concetto già espresso alla stampa del suo Paese. L’esterno verrà presentato pochi giorni prima la partenza per il ritiro di Dimaro.
Il Napoli non molla la pista che porta a un altro suo compagno di squadra del Psv: Kevin Strootman, il 23enne centrocampista che tanto piace a De Laurentiis. Il club di Eindhoven, però, non intende smantellare il proprio organico, quindi frena sull’operazione. A meno che il Napoli non si raggiunga i 12 milioni di euro chiesti dagli olandesi. Strootman, impegnato fino a una settimana fa in Israele per l’Europeo Under 21, avrebbe espresso il suo gradimento. Il ds Bigon duella con il Borussia Dortmund per Kevin Volland, 21 anni, seconda punta tedesca che milita nell’Hoffenheim (6 gol realizzati quest’anno) e già titolare nella nazionale Under 21 del ct Adrion. I gialloneri per ora sono in vantaggio sui partenopei, avendo già pronta un’offerta da 12 milioni di euro: il Napoli offre 7,5 milioni.
Ieri nuovo summit di mercato tra De Laurentiis e Bigon a Roma, nella sede della Filmauro. Il presidente è partito per la Capitale in mattinata dopo il week end in Costiera in cui ha gettato le basi per le prossime mosse. Il presidente avrebbe chiesto notizie sull’affare Cerci: serviranno ancora parecchi giorni per capire se davvero quest’accordo può diventare operativo. Sarà necessario, infatti, rifare il punto per vedere se la differenza emersa (il Torino vuole 12 milioni, il Napoli ne offre 9) sia colmabile. Se la differenza nella contropartita economica è ormai relativa, è evidente che non c’è altrettanta chiarezza nella contropartita tecnica. E il Napoli non intende fare particolari concessioni: Calaiò può partire e anche Vitale, rientrare dalla Ternana. Piacciono entrambi a Ventura. El Kaddouri è corteggiatissimo e ora sembra che il Livorno di Spinelli sia in netto vantaggio. La sostanza è che siamo alle battute finali di una trattativa sempre più elettrizzante: se non si fa adesso, non si fa più.
Nel frattempo sfuma Malouda, che Bigon non ha mai seriamente inseguito anche a causa dell’ingaggio elevato: si accasa in Grecia, all’Olimpiacos. Rafa Benitez ha ammesso il proprio gradimento verso Josè Maria Callejon esterno offensivo del Real Madrid che potrebbe lasciare le Merengues in estate. Il suo manager, che poi è anche l’agente di Rafone, Manuel Garcia Quilon, frena: «Il Real deve ancora ufficializzare l’allenatore e fino a quel momento non prenderà in considerazione nulla».
Il mercato del Napoli vive all’ombra di Cavani: ieri sono di nuovo lievitate le quotazioni di Mario Gomez del Bayern Monaco. In caso di addio del Matador, Supermario potrebbe prenderne il posto col Bayern che si consolerebbe con Luis Suarez. Voci, tante voci.
Come quelle che parlano di uno scambio Inler-Meireles proposto dal Fenerbahce e che in Turchia danno in dirittura d’arrivo (l’ex udinese sarebbe valutato 12 milioni). Dino Lamberti, l’italo-svizzero che ne cura gli affarri smentisce tutto. «Non è vero niente. Quando alcuni club italiani si sono presentati con offerte concrete le ho prontamente segnalato al club campano, ma non ne abbiamo neanche voluto parlare. Per andare via da Napoli, dovranno mandarci via», ha spiegato. Vicino, vicinissimo anche il portiere Rafeal del Santos. Ma la Roma resta in agguato.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

G.D.S.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.