De Laurentiis blinda il Matador fino al 2017: per lui una “taglia” da 55 milioni…

De Laurentiis blinda il Matador fino al 2017: per lui una “taglia” da 55 milioni…

Carta canta: e in quel sì pronunciato con reciproca soddisfazione giovedì 23 agosto, Aurelio De Laurentiis ed Edinson Cavani hanno pensato di inserire pure una clausola rescissoria, un tappo a qualsiasi divagazione e pure un’asta eventualmente da scavalcare – e però a che costo – per pretendenti coraggiosi. Venghino, signori venghino: ma, per farlo, un giorno, serviranno (servirebbero) non meno di 55 milioni di euro, il prezzo per provare a concedersi un gioiello di valore stimato seguendo il flusso del mercato e quello dei gol d’un matador che intanto s’è promesso sino al 2017, uscendo dall’appuntamento della settimana scorsa con il presidente pago di sé e di quanto ottenuto.

GIVE ME FIVE -Cavani e il Napoli, ancora assieme, per rimuovere qualsiasi nube e per allontanare le tentazioni altrui, per ripagare il bomber delle sue prestazioni sensazionali, delle sessantotto reti in due stagioni e due partite, per adeguarne l’ingaggio – che dovrebbe oscillare intorno ai quattro milioni di euro – alle valutazioni imperanti: De Laurentiis, el matador e Pierpaolo Triulzi, il manager che con Anellucci gestisce il principe azzurro del gol, si sono incontrati quattro giorni fa a Castelvolturno, hanno avuto modo di definire le rispettive posizioni. Il contratto è in fase di stesura, avrà bisogno soltanto delle firme: non sono previsti ulteriori appuntamenti, se non per l’annuncio della fumata bianca.
VOLTO NUOVO -Castelvolturno riapre oggi, dopo le ventiquattro ore di riposo concesse da Mazzarri al rientro da Palermo: martedì 28 agosto è la data che Omar El Kaddouri si appunterà nella memoria, perché segna (agonisticamente) il suo debutto nel Napoli, con il quale il trequartista belga di origine marocchine comincerà ad allenarsi. Il centrocampista con vocazione offensiva avrà modo di osservare da vicino Marek Hamsik, al quale è stato accostato, e di scoprire i pregi d’un calciatore al quale sembra ispirarsi. Hamsik è una delle bandiere d’un Napoli che procede spedito nel suo progetto fondato sulla continuità e il recente rinnovo sino al 2016 ha rappresentato la scelta di vita sulla quale ieri è tornato, attraverso Crc, Juraj Venglos, il procuratore dello slovacco: «Lui è entusiasta di giocare in questo club ed è felice di vivere a Napoli». 
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.F.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google