De Magistris: “Novembre mese importante per Basket e San Paolo”

De Magistris: “Novembre mese importante per Basket e San Paolo”

Luigi De Magistris, Primo Cittadino della “nostra” Napoli, si concede, come ogni venerdì, ad un interessante tête-à-tête  con la “sua” Città mediante “Fuori dal Comune”, trasmissione radiofonica in onda sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli e condotta dal collega Walter De Maggio. Tra i tanti argomenti trattati da De Magistris ecco quelli messi in evidenza dalla Redazione di IamNaples.it e concernenti, in particolare, lo sport partenopeo:

Delusione cestistica e nuove speranze-“Ci siamo impegnati moltissimo come Comune per quanto concerne il Napoli Basket, la notizia dell’esclusione della compagine partenopea dalla Lega di A2 è una beffa bella e buona per tutti noi appassionati ma è anche un invito agli investitori a puntare di più sullo sport: vorrei vedere più imprenditori capaci di investire nella nostra fantastica Città. Coinvolgere De Laurentiis nel basket? Non sarebbe una cattiva idea creare una cordata di imprenditori amanti dello Sport come il Presidente azzurro oppure creare una sorta di Polisportiva. Inoltre, voglio ricordare che i costi della “salvezza” della pallacanestro sono abbastanza accessibili se, ad esempio, rapportati al calcio.”

Il Destino del San Paolo- “I tabelloni del San Paolo? E’ a discrezione del calcio Napoli l’investimento sui tabelloni: a novembre, però, vi comunico che saranno montati dei led sui due versanti opposti della tribuna per permettere ai tifosi di conoscere in tempo reali i risultati delle altre partite. A novembre, poi, scatterà l’ultimatum dei 90 giorni per quanto concerne la decisione sul futuro del San Paolo: in questi giorni sapremo, al 100%, se si punterà sulla ristrutturazione dell’impianto di Fuorigrotta o ad una nuova “casa” per gli azzurri. Non è più il caso di vedere un San Paolo a mezzo servizio, ci vuole chiarezza e decisione, abbiamo appena avuto la notizia dei 150.000 euro di multa da parte della Uefa per i problemi dello Stadio, non se ne può più. La mia opinione sulla partita di ieri? Secondo il mio parere personale una grande squadra come il Napoli non deve puntare ad una sola competizione, ma cercare di dare il massimo in ogni partita in cui è impegnata: di qui un turnover così massiccio mi sembra, come d’altronde anche i fatti hanno dimostrato, un tantino azzardato. Non abbiamo una rosa di 22 e passa titolari.”

Qui Napoli– “Il deferimento della società azzurra? Spero e sono sicuro che il Napoli Calcio possa uscirne a testa alta, dando un segnale di una Napoli pulita anche nel mondo dello Sport, che per antonomasia dovrebbe essere ambiente puro e leale. Il giornalista Amandola? Abbiamo protestato subito per l’orrendo video proposto: anche nell’ipotesi in cui il giornalista l’avesse voluta mettere sullo scherzo di cattivo gusto, è stata una cosa troppo eccessiva. Dobbiamo però dare atto alla Rai di aver preso subito i dovuti provvedimenti. L’ironia è una cosa molto bella ma si deve sapere usare, invece lì si evince un pregiudizio di tipo razzista che, ahinoi, ancora esiste e non deve essere sottovalutato, nemmeno nella pseudo-ironia. Il minuto di silenzio prima di Napoli-Chievo in memoria di Romano? Abbiamo chiesto e ottenuto questo provvedimento dalla Lega per commemorare il povero ragazzo ucciso per errore e soprattutto per ricordare a tutti, tramite il calcio, che è sempre un canale molto seguito da tutti, che la Camorra non vale nulla. “

 

La Redazione

M.P.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google