De Sanctis: “Con il Chievo non vogliamo sbagliare”

De Sanctis: “Con il Chievo non vogliamo sbagliare”

La responsabilità. E poi la concentrazione, la serenità e la voglia di tornare a vincere. Subito. Da oggi con il Chievo: « Siamo pronti ad affrontare questo avversario con estrema attenzione: il nostro obiettivo è riportare subito l’entusiasmo al massimo attraverso i risultati». Morgan De Sanctis, per una volta, non para: ma scatta e tira come un centravanti.

IL TRAGUARDO – Dunque, l’analisi della vigilia. E poi i presupposti per crescere e migliorare. Per riprendere la marcia di avvicinamento alle coppe nella maniera migliore possibile: «È ovvio che avremmo voluto costruire qualcosa di più positivo da Palermo alla partita con la Fiorentina, e dunque vivere con maggiori soddisfazioni il periodo precedente al Chelsea, però sia chiaro: in questo momento il Napoli sta pensando esclusivamente alla sfida con il Chievo». 

Che gli azzurri vogliono, anzi devono vincere: « Sì, perché ci sono ancora sedici partite fino alla fine del campionato». E la squadra di Mazzarri vuole recuperare il terreno e il tempo perduti.

LA CAUSA – Ma cosa è accaduto, De Sanctis? È la domanda più gettonata del momento, nell’analisi della situazione a tratti paradossale del Napoli: « Non ci nascondiamo, non ci siamo mai nascosti e ci assumiamo le nostre responsabilità: purtroppo, a mio parere, contro le squadre sulla carta inferiori a noi è mancata la concentrazione. O comunque non è stata sufficiente. Abbiamo sbagliato la lettura di certe situazioni importanti, e così la classifica del campionato è diventata, diciamo così, più deficitaria rispetto a alle nostre possibilità e ai nostri obiettivi iniziali: finale di Coppa Italia, entrare tra le prime cinque, e dunque confermare le coppe europee, e disputare una buona Champions». 


LA RISCOSSA – La storia, però, non è ancora stata scritta, conclusa e firmata. Tutt’altro: « Ora dobbiamo giocare con maggiore serenità e goderci gli ottavi con il Chelsea, raggiungere la finale di Coppa Italia e soprattutto tornare a viaggiare spediti in campionato». Rigenerando quell’entusiasmo trascinante: « Gli ultimi risultati hanno creato un filo di ovvio malumore tra i tifosi, passionali e affezionati come nessuno: spetta a noi dare nuova linfa e nuova carica». 


IL PUBBLICO – Il San Paolo non sarà da meno: « Non credo di dover chiedere alla gente di venire allo stadio, ma una sorta di appello lo faccio: state al nostro fianco e sosteneteci fino al novantesimo. Fino alla fine». 

E anche la squadra lotterà fino alla fine. Provando a cancellare i difetti: « L’anno scorso abbiamo avuto problemi contro i grandi avversari, mentre quest’anno sono quelli sulla carta inferiori a crearcene: magari queste due lezioni ci daranno la possibilità di vivere al meglio il prossimo campionato».

Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione

A.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google