Diritti tv 2015-2018: ispezioni della GdF in Lega e sedi pay-tv. Si sospetta accordo anti-concorrenza

Diritti tv 2015-2018: ispezioni della GdF in Lega e sedi pay-tv. Si sospetta accordo anti-concorrenza

Nell’ambito di accertamenti sulla vendita dei diritti televisivi per le stagioni calcistiche 2015-18, secondo quanto riportato dall’Ansa, finanzieri del nucleo speciale Tutela Mercati, d’intesa con l’Autorità Garante della Concorrenza, stanno eseguendo ispezioni a Milano e Roma presso le sedi della Lega calcio di Serie A e di alcune pay-tv: Infront, Sky Italia, Rti, Mediaset e Mediaset Premium. L’ipotesi investigativa all’esame di Antitrust e Guardia di Finanza è che l’esito finale della vendita dei diritti televisivi per le stagioni 2015-18, espletata dalla Lega calcio nel giugno 2014, sia stato alterato da un accordo restrittivo della concorrenza.
ACCORDO — Tale accordo – sempre secondo l’ipotesi investigativa – sarebbe avvenuto fra i principali operatori attivi a livello nazionale sul mercato delle pay-tv, vale a dire Sky e Mediaset. La stessa Lega calcio, in violazione di disposizioni europee – ipotizzano gli investigatori – avrebbe favorito gli accordi.
Fonte: Gazzetta.it


Laureando in Scienze dell'Amministrazione e dell'Organizzazione presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, diplomato in ragioneria. Fin da bambino si diletta a commentare partite di calcio in Tv. Un obiettivo prefissato: quello di diventare un giornalista sportivo di grande livello sfruttando la possibilità che IamNaples.it gli concede nel mondo dell’informazione.

Wincatchers
Tufano
Vesux


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google