“DiZona”: Ischia a quota 58, è record. Gladiator ancora su, Torre Annunziata spera

“DiZona”: Ischia a quota 58, è record. Gladiator ancora su, Torre Annunziata spera

Bentrovati, affezionati lettori, al consueto appuntamento domenicale con la “DiZona” di IamNaples.it, focus approfondito sulle vicende delle compagini campane impegnate nei gironi G, H ed I del massimo campionato della Lega Nazionale Dilettanti. Ecco il quadro completo del week end delle “nostre” realtà di quarta serie:

 

 

Girone G- Delle quattro campane impegnate nel girone G, solo la Casertana riesce a portare a casa i tre punti. I rossoblù espugnano infatti il difficile campo del Selargius (1-2 il finale) e tornano dalla Sardegna con un sorriso a 32 ergo 39 denti, tanti quanto i punti racimolati fin’ora, che li collocano nella terza piazza della classifica, a meno uno dalla Sarnese seconda e a pari punti con la Lupa Frascati, due compagini, a inizio anno, con velleità totalmente diverse. Proprio la Sarnese, confermatasi seconda forza del campionato, non va oltre lo 0-0 interno col Budoni e aumentano i rimpianti: riuscendo nella non proibitiva impresa di riuscire a battere gli avversari odierni, i salernitani avrebbero riaperto il campionato, portandosi a -4 dalla Torres capolista. Pareggia anche la Turris, 1-1 sul campo dell’Arzachena: corallini sempre più immischiati nel limbo play-off, ma forse ci si aspettava qualche punticino in più arrivati a questo punto del campionato. Ancora giù il Nola, che viene bloccato dal Civitavecchia nello spareggio-salvezza interno sul risultato di 1-1: la rincorsa ai playout è lanciata, ma la compagine bianconera, con trascorsi in Serie C negli anni ’90, rischia seriamente di cadere in Eccellenza.

La Giornata- Arzachena- Turris 1-1; Cynthia- P.S. Elia 0-0; G.C. Sora- Anziolavinio 5-1; HyriaNola- Civitavecchia 1-1; Lupa Frascati- San Basilio 1-0; Ostiamara- SEF Torres 0-0; P. Torres- Isola Liri 0-0; Sarnese- Budoni 0-0; Selargius- Casertana 1-2.

 

 

Girone H- Ischia ammazza campionato: per gli isolani altri tre punti da mettere nel bottino, arrivato oramai a quota 58 dopo 22 giornate: un record, nessun team, in tutta la D, ha fatto meglio. Quest’oggi la vittima sacrificale è stato il CTL Campania Piscinola, uscito tuttavia con onore dal derby del Collana: Mora e compagni vincono “solo” per 0-1. Le grandissime gesta dei ragazzi di Campilongo rischiano quasi di offuscare quelle del San Felice Gladiator, altra realtà importantissima che si candida ad un posto da protagonista assoluto nei prossimi playoff: con la vittoria odierna nell’altro derby di giornata (2-3 sul campo della Puteolana), la compagine di Santa Maria Capua Vetere si porta a quota 50 punti e, cosa fondamentale, preserva lo “0” alla voce sconfitte, meritando un plauso. Pareggio interno per il Sant’Antonio Abate (2-2 col Taranto) e punto esterno per il Pomigliano (0-0 a Brindisi): le due compagini rischiano ancora forte di venire fagocitate dal vortice dei playout, ma perlomeno oggi respirano. Non ha di questi problemi la Battipagliese, tranquilla a quota 31, ma è domenica nera per i bianconeri: il Foggia passa 5 volte, rendendo umiliante il passivo (1-5) finale della gara interna odierna.

La Giornata- Battipagliese- Foggia 1-5; Bisceglie- Nardò 0-0; C. Brindisi- Pomigliano 0-0; C. Potenza- Fortis Trani 2-0; CTL Campania Piscinola- Ischia Isola Verde 0-1; Grottaglie- MonosPolis 2-2; Matera- Francavilla 1-0; Puteolana- San Felice Gladiator 2-3; Sant’Antonio Abate- Taranto 2-2.

 

 

Girone I- Grande vittoria del Savoia sul campo dell’agguerrito Acireale, in piena lotta playout: gli oplontini riescono a portare a casa il risultato grazie al 2-3 finale maturato nell’arco dei 90′ e continuano a sperare nei playoff per tornare alle categorie dove una piazza come quella di Torre Annunziata merita di stare. Domenica positiva anche per l’Agropoli e la Cavese, che battono, rispettivamente, 2-0 il Ragusa tra le mura amiche e 1-2 il Paternò in trasferta e continuano a sperare in una salvezza relativamente “tranquilla”, senza passare per il “limbo” dei playout. Solo il Gelbison storce il naso: i cilentini escono infatti con le ossa rotte dalla trasferta di Vibo Valentia (2-0 per la Vibonese padrone di casa); i playoff non sono tuttavia compromessi.

La Giornata- Acireale- Savoia 2-3; Agropoli- Ragusa 2-0; CM Uffugo- Licata 1-0; C. Messina- ACR Messina 0-0; Noto- Nissa 6-0; Palazzolo- Sambiase 2-0; Paternò- Pro Cavese 1-2; Ribera- N. Cosenza 1-2; Vibonese- Gelbison Cilento 2-0.

A cura di Mirko Panico


Iscritto alla Facoltà di Mediazione Linguistica e Culturale presso l’Università degli Studi in Napoli “L’Orientale”. Collabora con Iamnaples.it dal Giugno 2011 e cura, in particolare, la rubrica “La Storia”, dedita a raccontare vicende umane e personali di protagonisti legati al Mondo dello Sport. Prima di intraprendere questa strada ha giocato a calcio ed allenato presso diverse Scuole di Calcio, prossimo all’acquisizione della qualifica di “Istruttore di Base Figc”.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google