Domenica di relax a Telese Terme per Hamsik

Lo riporta il Sannio beneventano

L’addio al Napoli sembra ormai cosa fatta. Tutti sono convinti che già nei prossimi giorni Marekiaro Hamsik possa salutare definitivamente la città azzurra e volare in Cina, destinazione Dalian Yifang Zuqiu Julebu, club allenato dal tedesco Bernd Schuster che milita nella massima serie del paese asiatico.

Una pioggia di euro per De Laurentiis. Il patron infatti incasserà 15 milioni di euro, che diventeranno 25 con bonus e sponsorizzazioni. Inoltre la società partenopea risparmierà due anni di stipendio del Capitano, 3,5 milioni di euro lordi.

Hamsik dopo la bella prova di ieri contro la Sampdoria, quasi sicuramente l’ultima in maglia azzurra, ha voluto trascorrere la domenica lontano dai riflettori dei media. Si è rifugiato, infatti, nel cuore del Sannio. Telese Terme è stata ancora una volta la metà preferita dal simbolo della rinascita partenopea. Una intera giornata immerso nella tranquillità di Aquapetra Resort. Un pranzo con gli amici e poi un pomeriggio rilassante. Tutto questo, forse, per preparare i prossimi giorni ed il volo che lo porterà in Cina.

Quando arrivò nell’estate del 2007, non ancora ventenne, a Napoli, la prima cosa che chiese al dirigente  che andò ad accoglierlo all’aeroporto di Capodichino fu: “Voglio vedere i campi dove ci alleneremo e trovare casa lì vicino”. Ecco, Marek Hamsik sin dal primo momento della sua lunga e affascinante carriera azzurra è stato sempre così: un ragazzo semplice, un professionista esemplare. E in effetti ha sempre vissuto a Pinetamare, poca distanza dal centro sportivo di Castel Volturno.

Lascerà Napoli dopo quasi 12 anni e una carriera invidiabile. Nella storia azzurra si è preso di forza un posto importante perché nessuno, nemmeno Maradona, ha segnato come lui: 123 reti. E nessuno ha indossato questa casacca più di lui: 520 partite. E tre trofei vinti, due Coppa Italia e una Supercoppa. Non moltissimo ma nemmeno poco per un club che quando arrivò, insieme a Lavezzi, era appena tornato in A, dopo l’inferno del fallimento e della serie C.

fonte: il sannio beneventano

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.