Europa e Mazzarri il Napoli decide tutto in quattro settimane

Tutto in quattro settimane, anche se la prima svolta è attesa già domani sera al San Paolo. Saranno in 55mila a sostenere il Napoli nell’assalto al Genoa, il ritorno alla vittoria avvicinerebbe gli azzurri alla qualificazione in Champions, confidando in un ulteriore passo falso delle inseguitrici più prossime, la Lazio (impegnata lunedì nel posticipo contro la Juve) e l’Udinese (attesa dalla trasferta a Firenze). Champions e non solo. De Laurentiis, il direttore generale Fassone e il direttore sportivo Bigon hanno gettato le basi anche per il futuro nel vertice di martedì scorso. Aspettando che Mazzarri faccia chiarezza sul suo futuro: tutto parte da qui. L’allenatore Ha un contratto fino al 2013 e sta per centrare il miglior risultato della sua carriera, piena di sudore e di successi. Mazzarri, però, non scioglie i dubbi sulla permanenza a Napoli e rinvia il discorso all’incontro con De Laurentiis, previsto a fine stagione. Cosa chiederà il tecnico? Forse l’aumento di stipendio (l’attuale è di 1,5 milioni) e la riconferma dei suoi collaboratori (hanno contratti annuali), sicuramente un forte piano di investimenti. Da Juve e Roma, intanto, arrivano segnali, anche perché Mancini ha raffreddato l’ipotesi di un accordo con il club bianconero: «Sto bene al Manchester City, perché dovrei andar via proprio adesso che la strada è in discesa per noi?». De Laurentiis non commenta né i silenzi di Mazzarri né i rumors di mercato: per lui vale quel contratto. Un messaggio forte dedicato all’allenatore, intanto, è partito dal capitano Cannavaro: «Abbiamo creato un corpo unico con lui, Mazzarri ci ha dato un gioco efficace e una mentalità vincente». La squadra si è pronunciata, ora tocca al tecnico. Le trattative Da mesi obiettivo del Napoli, il centrocampista svizzero Inler dovrà aspettare ancora un po’ prima di sedersi al tavolo con De Laurentiis e Pozzo, il patron dell’Udinese. I rapporti tra le due società si sono raffreddati non soltanto a causa dello scontro in Lega sui diritti televisivi (i friulani guidano il fronte dei 15 club contro le 5 big, di cui fa parte il Napoli), ma anche perché c’è una differenza di almeno quattro milioni tra richiesta e offerta. E intanto sale l’interessamento di club inglesi e spagnoli per il mediano. De Laurentiis ha assicurato l’arrivo di due centrocampisti, oltre ai giovani Fernandez (difensore argentino) e Matavz (attaccante sloveno). È spuntato Palacios, l’honduregno del Tottenham. Partendo proprio dal centrocampo, bisognerà fare chiarezza sulle questioni interne. Gargano, tornato titolare a Palermo (e domani dal 1’ si esibirà anche al San Paolo: l’ultima sua partita interna risale al 7 marzo, Mazzarri gli ha risparmiato le precedenti anche perché c’era un clima teso nei confronti dell’uruguaiano), conta di convincere i dirigenti a riconfermarlo in queste ultime settimane. Cavani e i suoi agenti, Anellucci e Triulzi, attendono la fine del campionato per sistemare il contratto con aumento di stipendio e inserimento della clausola rescissoria. Il procuratore di Lavezzi, Mazzoni, assicura che sono soltanto gossip le voci in arrivo da Barcellona e Liverpool. Il suo assistito «pensa soltanto al Napoli» anche se – e questo è scontato ma egualmente poco confortante – «nel calcio come nella vita non si può mai dire che una cosa è per sempre». Il premio Il traguardo Champions è vicino nonostante le due sconfitte. Il Napoli proverà a gestire, o incrementare, il vantaggio di 5 punti sulla più diretta inseguitrice. Dieci giorni fa i dirigenti hanno ufficializzato la cifra che De Laurentiis metterà a disposizione dei giocatori per la qualificazione nel rispetto dei contratti (per molti azzurri sono già previsti i premi) e del fair play finanziario: 3 milioni di euro lordi, quindi ai giocatori ne spetteranno circa 1,8 netti, tra quelli già concordati e quelli fissati dal club per lo storico risultato. C’è chi ha mugugnato negli spogliatoi di Castelvolturno, però la società non rivedrà le cifre. De Laurentiis è stato chiaro, prima della partita di Palermo: «Voglio giocatori legati al colore della maglia e non a quello dei soldi».

Fonte: Il Mattino

La Redazione
S.D. 

Messaggio politico elettorale: Severino Nappi


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli
Messaggio politico elettorale: Francesco Emilio Borrelli
Messaggio politico elettorale: Antonella Ciaramella
Messaggio politico elettorale: Eduardo piccirilli
Messaggio politico elettorale: Tommaso casillo
Messaggio politico elettorale: Pasquale chiacchio

Messaggio politico elettorale

Antonio Marciano
Messaggio Politico Promozionale Angela Russo

Messaggio politico elettorale

Marianna Riccardi

Messaggio politico elettorale

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.