Cerca
Close this search box.

Fassone: “Lavoriamo per i giovani e per un nuovo stadio”

La vittoria contro la Sampdoria ha riportato tanto entusiasmo nell’ambiente azzurro. E’ tanta ancora però la strada per arrivare ad alti livelli sotto tanti punti di vista. Il dg del Napoli Marco fassone ha provato a fare il quadro della situazione parlando dei risultati calcistici, dello sciopero dei calciatori e dell’annosa questione dello stadio San Paolo. Ecco quanto evidenziato da Iamnaples.it: “E’ stato molto piacevole vedere la reazione della squadra in un momento delicato che poteva portare alla depressione. Si è vista la scintilla della determinazione e dell’unità del gruppo. E’ una vittoria molto positiva quella di Genova per tutto l’ambiente. La società è molto organizzata, ha una bella gestione e amministrazione. Ho iniziato un lavoro per rendere più fluida tutta l’organizzazione. Ho preso contatto e confidenza con questa realtà. Credo che bisogna puntare sullo sviluppo della percezione del marchio Napoli,sullo sviluppo del settore giovanile, e spero di creare un punto di eccellenza in tale settore in collaborazione con il Comune. Dal punto di vista progettuale abbiamo individuato delle aree dove sviluppare il settore giovanile e credo che questo obiettivo sia realizzabile prima di quello relativo allo stadio. Abbiamo più opzioni aperte. A Torino la situazione era del tutto differente: lì ci fu un lungo periodo di incubazione per capire bene il da farsi. Noi qui siamo nella fase a monte ovvero siamo ancora alla ricerca di un luogo idoneo per la costruzione dello stadio. Il presidente per Napoli- Chievo ha dimostrato grande sensibilità nei confronti dei tifosi abbassando il prezzo dei biglietti. La squadra ha regalato grandi emozioni domenica e quindi credo che ci sarà tanto pubblico al San Paolo. Il Napoli attualmente è da quarto posto. Il Napoli dal punto di vista del marketing l’ho trovato molto avanti ma credo che abbia dei margini di crescita anche in ambito internazionale. Sullo sciopero credo che si stiano facendo passi avanti significativi. Abbiamo alte possibilità che lo sciopero venga scongiurato, ci rincontreremo giovedì per riparlarne. C’è ottimismo. Lo stadio San Paolo viene vissuto come una religione e questa è una marcia in più. Come struttura presenta degli acciacchi di troppo essendo una struttura di poco più di venti anni, è invecchiato precocemente. Ci sono tante cose da fare, qualche ritocco già lo stiamo effettuando, però è inutile investire tanto adesso visto che c’è il progetto dello stadio nuovo”.

LA REDAZIONE

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.