Formisano: “Ecco la Napoli Away Card, una Tessera del tifoso alternativa”

"Il San Paolo? Abbiamo lavorato duro, ma c'è cauto ottimismo"

Si è tenuta poche ore fa, a Villa D’ Angelo in via Aniello Falcone, la conferenza stampa di Alessandro Formisano, head of operations della S.S.C. Napoli. Il dirigente azzurro ha presentato a tifosi ed addetti ai lavori la nuova “Away Card”, una tessera che permetterà ai tifosi azzurri di seguire la squadra del cuore in trasferta pur senza essere in possesso della comune Tessera del tifoso. Ecco quanto evidenziato dalla Redazione di IamNaples.it:

Cos’è la Napoli Away Card- “La Ssc Napoli Away Card” è uno strumento alternativo alla Tessera del Tifoso. Nell’ambito del progetto della Tessera del Tifoso, il Napoli ha realizzato un nuovo programma di affiliazione al club in collaborazione con Lottomatica. All’esistente Azzurro Card, si aggiungerà La Ssc Napoli Away Card che nasce per i supporters non muniti della tessera del tifos, anche se questa non sostituirà la comune tessera del tifoso dal punto di vista giuridico. La vendita dei biglietti verrà, come di consueto, regolamentata dai club che ospiteranno il Napoli. Non ci si potranno caricare i titoli d’accesso e dimostrerà di aver passato le regole del Ministro degli Interni. Chi possiede l’Azzurro Card non può richiedere la Away Card.  L’Away card si può ricevere in tempo reale e rispetto al rilascio della Tessera del Tifoso i tempi sono nettamente più celeri. Si potrà ricevere al Botteghino del San Paolo: foto personali e documenti confluiranno in un modulo e l’operazione non richiederà più di 5 minuti. Per velocizzare ulteriormente il processo si può effettuare anche una prenotazione on line. Il tifoso interessato riceverà un codice col quale bisognerà recarsi al Botteghino per il completamento definitivo. In ogni caso non dev’essere considerata  una scorciatoia alla Tessera del Tifoso; copre lo stesso processo di verifica: oggi chi acquista un singolo biglietto viene sottoposto allo stesso processo di verifica del Cen. I motivi ossativi sono, come per la Tessera, il daspo, l’essere sottoposti alle misure di prevenzione nei confronti di persone pericolose o l’essere condannati per reati commessi in prossimità di manifestazioni sportive. L’assenza di questi motivi consente il rilascio della Fan Away Card che verrà annullata e disattivata in caso di reati commessi. Avrà una durata triennale e un costo di 20 euro. E’ prodotta in plastica avrà un codice a barre ma non il cip. La potranno fare anche i minorenni. Tra una settimana presenteremo la nuova campagna abbonamenti. Per chi vuole abbonarsi senza Tessera c’è il Voucher elettronico, mentre per chi vuole andare in trasferta potrà farlo con l’Away Card. Si potrà ritirare dopo il 15 luglio. Il voucher elettronico, come la Fan Away, è solo uno strumento per non tesserare i tifosi.”

Formisano ha inoltre dato delucidazioni importanti sulla questione Stadio che sta infervorando gli animi della piazza partenopea:

Questione San Paolo- “Testato di agibilità del San Paolo? Ci sono diversi aspetti riguardo questo argomento che andrebbero valutati. Mi viene da dire che sembra un traguardo complicatissimo, ma le cose dovrebbero essere molto più semplici. E’ un pò come se il Comune esultasse quando consegniamo loro i biglietti che  per le gare, quando è invece una cosa di normale amministrazione. Il certificato di agibilità è comunque un documento indispensabile per utilizzare lo stadio. E’stato un processo estenuante che si è affacciato al progetto della realizzazione dei lavori richiesti dalla Uefa. E’ stato realizzato grazie ad un anticipo di denaro da parte del Napoli. C’è ottimismo perché insieme con il Sindaco ed il Colonnello abbiamo lavorato in maniera molto ferrata. Le due personalità di cui sopra sono state coinvolte nell’espletamento di tutto ciò che è necessario. C’è un cauto ottimismo per l’obiettivo raggiunto. Sono stato al Palazzo San Giacomo e il ‘pezzo di carta’ verrà rilasciato tra domani e lunedì. Visita Uefa? Siamo in attesa di una conferma della data, ma credo ci sarà la prossima settimana. Per noi sarà una giornata intesa di lavoro, preceduta da una serie di produzione cartacea importante. Mi piace dire che per coadiuvare il Comune nella produzione del certificato di agibilità s’è resa necessaria un’attività intensa di sondaggi nella struttura, condotta da aziende specializzate, i cui risultati sono ancora ufficiosi, ma sono molto incoraggianti. La struttura del ’59 è ancora eccellente. Tutte le attività prescritte dalla Uefa sono state completate, tranne i bagni della Curva A e l’adeguamento dell’impianto di illuminazione del terreno di gioco. Sono gli unici completamenti che stiamo attendendo.”

 

A cura di Mirko Panico

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.