G. Bistazzoni: “Parare? Per me equivaleva a far gol!”

Nel corso della trasmissione Radio Gol, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli è intervenuto Guido Bistazzoni, ex estremo difensore, tra l’altro della Sampdoria ed attuale preparatore dei portieri del Bogliasco ed ha rilasciato alcune dichiarazioni, ecco quanto evidenziato da IamNaples.it:

“Perché son diventato portiere? Avevo 13 anni ed ero centravanti, poi il ruolo del portiere è sempre l’ultimo, il più scarso, insomma. E un incidente automobilistico costrinse il portiere a fermarsi, io ero l’unico ad avere più attitudini e in maturità, poi, son tornato alle origini finendo la carriera come attaccante in prima categoria. Lo stadio più emozionante? Più che stadi direi le partite, beh, certo Il S. Paolo, S. Siro. Il successo che porto nel cuore? Ne porto due la Coppa Italia vinta contro la Juve ed ero nel Parma, primo trofeo, e la Coppa delle Coppe a Wembley con un Parma nascente. Parma e Lazio sono stati momenti importanti, ma anche la Reggiana,  li ricordo con piacere ma ricordo tutto comunque con molto piacere, anche le cose meno belle, perché fanno esperienza. La mia dote da portiere? Ero già proiettato nel futuro, metti la regola dei piedi, lì non ho avuto problemi rispetto ad altri “vecchiotti”, sapevo esser freddo. Il difetto? Non ero troppo concentrato a volte e incappavo in errori. Il 23 ottobre 2005 ho battuto un record in serie A  giocando a 41 anni, è stata una gran soddisfazione. Sono stato fortunato a non aver avuto infortuni gravi. Infatti sono arrivato fino a giocare fino 44 anni, in un derby, sostituendo Peruzzi senza neanche fare il riscaldamento! L’ultima partita Genoa Lazio 0-2 a 44 anni. E il mio debutto è stato a Genova contro il Genoa, con coincidenza di inizio e fine. Il nuovo Buffon? Non vedo portieri che possano prendere il suo posto, ce ne sono di giovani bravini, ma fenomeni no. Qualche anno fa Peruzzi Pagliuca e Marchegiani, ora vedo un vuoto. Leali? Normale hce la Juve lo abbia acquistato perché c’è carenza in questo ruolo, appena si intravedono delle qualità allora si interviene.”

La Redazione

M.V.

Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.