Gava, un solo inciampo nel suo cammino con il Napoli

Bene l'arbitro di Conegliano, pesa però su di lui un Fiorentina-Napoli

Per la sfida del Monday Night tra Napoli e Chievo, gara valevole per la quarta giornata di ritorno di Serie A,  la direzione della partita è stata affidata a Gabriele Gava di Conegliano.
Gava ha fatto il suo esordio nel massimo campionato italiano in Sampdoria-Empoli 2-0 del dicembre 2005, totalizzando 83 presenze con una media di circa un rigore ogni cinque partite ed una espulsione ogni tre. Quest’anno ha diretto nove gare della massima serie con un avvio un pò zoppiccante ma poi si è ripreso bene disputando sin qui un’ottima stagione.
Sono nove i precedenti del fischietto di Conegliano con il Napoli con un bilancio di sei vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta. La prima di Gava con il Napoli risale al 6 ottobre 2004 in Serie C1, Napoli-Vis Pesaro 1-0 è una gara che non ha nessun episodio arbitrale da segnalare, gli azzurri riuscirono a centrare la vittoria all’ultimo secondo del sesto minuto di recupero assegnato dal direttore di gara. Nel percorso di Gava con il Napoli sono quasi nulli gli episodi di moviola, discorso che vale per le gare arbitrate in Serie C1 tra le quali Napoli-Avellino 0-0 gara di andata di quei play off, che videro i sogni di promozione del Napoli rimandati di un anno.
Bene anche nell’unico scontro di Serie B, Napoli-Albinoleffe 1-0, Gava e gli azzurri s’incontrano in Serie A per la prima volta il 16 settembre 2007 con il Napoli che vinse 2-0 sulla Sampdoria, sulla cui panchina siedeva Walter Mazzarri, con l’ennesima prestazione senza macchia e senza gloria dell’arbitro di Conegliano.
Fiorentina-Napoli 1-0 dell’ottobre 2007 resta l’unica vera macchia nel curriculum di Gava con il Napoli, i partenopei sotto di un gol dopo la rete di Vieri, riescono a riacciuffare il pareggio con un colpo di testa del “Pampa” Sosa ma il direttore di gara annulla il gol fischiando un presunto fallo in elevazione dell’attaccante argentino, decisione errata perchè al momento del colpo di testa c’è si un contatto con un difensore viola, ma troppo veniale per poter assegnare il calcio di punizione.
Dopo quella gara e le polemiche che ne seguirono, Gava non ha arbitrato più il Napoli sino allo scorso anno quando ritrovò i partenopei nel febbraio 2011, Napoli-Catania 1-0, con Cavani che sbaglia un rigore molto contestato dai catanesi e Zuniga che regala i tre punti alla sua squadra. Ultima partita della compagine partenopea diretta da Gava è Napoli-Genoa 1-0 della scorsa stagione, Hamsik siglò un gol importantissimo che diede tre punti fondamentali per la qualificazion finale in Champions League, ma dal punto di vista arbitrale ci fu poco o nulla da segnalare alla moviola.
Gava dimostra di essere un buon arbitro ed un unica macchia non può cancellare tante buone prestazioni con il Napoli, c’è però da dire che l’arbitro di Conegliano ha sempre affrontato partite a basso coefficiente di difficoltà che gli hanno facilitato i compiti, anallizzando anche il suo attuale stato di forma ci sono tutte le premesse per poter far bene nella sfida di lunedi sera.
Raffaele Di Guida

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.