Hamsik a Sky: “Il 2018 dovrà essere l’anno giusto per vincere qualcosa. Sarri vive di calcio 24 ore su 24”

Hamsik a Sky: “Il 2018 dovrà essere l’anno giusto per vincere qualcosa. Sarri vive di calcio 24 ore su 24”

Ai microfoni di Sky Sport ‘Marekiaro’ ha ripercorso le emozioni di domenica scorsa. “I cori del San Paolo sono stati emozionanti. Rivederli e sentire il mio nome urlato da tutto lo stadio è stato molto bello. Essere il miglior goleador della storia di una società è una cosa bellissima per un giocatore, sono contento di averlo potuto fare nel Napoli, una squadra alla quale tengo tanto“.

Alcuni goal gli sono rimasti particolarmente impressi. “Contro la Juventus nella finale di Coppa Italia o quello contro il Milan palla al piede per 70 metri. Ma ci metto anche il primo contro la Sampdoria in Serie A“.

 Parlando del Napoli, c’è fiducia sul prosieguo della stagione. “Ci sono tante cose, oramai siamo insieme da tre anni e la squadra è cambiata poco, così come il modo di giocare. Questo ci fa crescere ogni settimana e la consapevolezza di poter ancora migliorare da tutti i punti di vista. E’ arrivato il momento di raccogliere i frutti, speriamo di poterlo effettivamente fare“.

E c’è grande ammirazione nei confronti di Sarri. “Ci sono sempre cose da imparare, ma al momento non pensiamo ad altro che alla partita di venerdì prossimo contro il Crotone. Tutti pensano che sarà facile, ma non sarà così. Sarri? Malato di calcio, vive di calcio 24 ore su 24. E’ innamorato, è la sua passione e la trasmette pure a noi“.

Il 2017 è stato un anno positivo, ma senza trofei manca la lode. Si spera di poter eliminare questo gap nel 2018. “Non significa niente essere campioni d’inverno, qui non siamo in Argentina che ti danno una coppa. Conta solo quello che succederà a fine maggio. Voto al 2017 del Napoli? Siamo la squadra che ha fatto più punti di tutti, ma purtroppo non portiamo un titolo a casa da tanto tempo. Manca solo quello, altrimenti sarebbe stato un anno da 10. Il 2018 dovrà essere l’anno giusto“.

La lotta Scudetto a suo modo di vedere, almeno per il momento, non riguarda solamente Napoli Juventus. “Penso che la lotta per lo Scudetto sarà a 4, ma speriamo presto che la classifica si possa allungare e vedremo chi sarà ancora lì a combattere fino alla fine. Sono importanti le prossime due partite in questo senso, sarà da sfruttare al massimo“.

Ed entrambe, anche se in diverso modo, possono arrivare all’obiettivo. “Negli ultimi anni sulla fascia sinistra con Lorenzo Insigne e Ghoulam ci troviamo veramente molto bene. Penso che la vittoria si possa raggiungere in diversi modi, ma vincere facendo anche un calcio divertente sarebbe anche meglio“.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google