Il calo degli abbonamenti

Da qualche giorno impazza, nel mondo del calcio, e del calcio a Napoli in particolare, la polemica sul calo di abbonamenti che affligge un po’ tutte le società italiane e quella azzurra, a giudicare dai primi dati, in particolare. A noi però piacciono i numeri perché permettono di parlare senza perdere di vista i dati reali. Per questo motivo proviamo ad analizzare la situazione “Napoli” nell’era de Laurentiis.
Nel 2004-2005, la squadra appena iscritta al girone B della serie C1, chiuse la fase “regolare” del campionato con 630.354 presenze al San Paolo, 121.738 spettatori nelle due gare casalinghe dei play-off. Nella regular season, la partita con il maggior numero di spettatori fu Napoli – Reggiana (62.058), quella con l’affluenza minore fu Napoli – Martina (22.119). Il contributo abbonamenti fu di 19065 spettatori. Per la statistica: la somma di tutti gli abbonati di tutte le squadre iscritte al Girone B della serie C1 di quell’anno, non superava i 19.065 del solo Napoli.
Nel 2005-2006, la squadra appena iscritta al girone B della serie C1, dopo aver perso i play-off l’anno precedente, chiuse il campionato con una considerevole riduzione di presenze al San Paolo, furono infatti 403.375 gli spettatori totali con una diminuzione del 37% .I 42.681 della gara con il Perugia e i 16.147 della partita con la Massese rappresentano massimo e minimo numero di presenze della stagione. Il contributo abbonati fu di 13.738 tessere.
Nel 2006-2007, anno della marcia trionfale in serie B insieme ai bianconeri, i numeri totali tornarono sui livelli del 2004, il Napoli chiuse infatti il campionato 633.159 spettatori. La partita con il Lecce (59.406) rappresenta il massimo degli spettatori stagionali, quell’anno ci furono 19.533 abbonati
Nel primo anno di serie A (2007-2008) il Napoli chiuse la stagione con 774.819 presenze totali. La partita più seguita al San Paolo, con 59.272 fu quella con la Roma, la gara con il Catania (31.344 spettatori) fu quella con il minore numero di spettatori, il contributo abbonamenti nella stagione fu di 22.852 tessere.
Il secondo anno di A, (2008-2009) vide un nuovo lieve decremento dei numeri massimi (-3%), gli spettatori stagionali passarono a 757.174, massima affluenza in Napoli – Roma (60.240), minima in Napoli – Fiorentina (26.553). Gli abbonamenti venduti furono circa 23000.
L’ultima stagione (2009-2010), vede un nuovo incremento delle presenze stagionali che si attestano su valori appena superiori a quelli del 2007 (775.141). La gara con l’Inter (56.211) e quella con il Siena (23.209) rappresentano rispettivamente massimo e minimo stagionale. Una forte riduzione degli abbonati (poco più di 17.000, circa il 27% in meno) aveva già caratterizzato la stagione passata.
Nel momento in cui viene redatto questo articolo il Napoli stenta a superare quota 10.000 abbonati, i dati non sono definitivi, e naturalmente la parola “fine”, la dirà come sempre il campo.

 

LA REDAZIONE

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.