Il muro di Baggio ridipinto a Folgaria

Nel ritiro del Napoli resiste "il muro di Baggio"

Su un muro dietro la linea di fondo del campo di allenamento è disegnata una porta, divisa in quadrati dal diverso punteggio: Robi dava spettacolo su quella specie di tiro a segno centrando sempre l’incrocio e battezzando quel pezzo di cemento con il suo nome. Ora a Folgaria c’è il Napoli, e il muro è stato colorato di azzurro con lo stemma del club partenopeo: ancora adesso ci si fermano quasi tutti, per divertirsi con la «palla al muro». E magari per sperare di diventare bravi come Roberto Baggio.

LA REDAZIONE

Fonte: Gazzetta dello Sport

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.