Il nuovo impianto di tennis è davvero un gioiello

Italia-Cile, match valido per lo spareggio all’accesso alla serie A del tennis mondiale si giocherà in una struttura nuova di zecca, messa su in tempi record, proprio per l’occasione. L’Arena del Tennis, 4mila posti a sedere realizzata sul Lungomare, in via Caracciolo, offrirà agli spettatori non solo volée e rovesci degli atleti in campo, ma anche una vista incomparabile sul golfo di Napoli. Dalle tribune si godrà di un panorama mozzafiato.

ORGANIZZAZIONE – Il Tennis Club Napoli non ha badato troppo alle spese e, appena ricevuta l’investitura, ha subito proposto l’idea del campo in terra rossa sul lungomare. L’attesa durata diciassette anni per riportare l’Italia di Davis a Napoli andava onorata nel migliore dei modi. Luca Serra, presidente del T.C. Napoli, non ha avuto dubbi ed ha portato avanti il progetto sfidando tutti, compresa la Sovrintendenza, che opponeva qualche problema. « È per noi un orgoglio organizzare la manifestazione e va onorata al meglio in tutti i modi – ha ribadito più volte Serra – Siamo riusciti a convogliare sull’iniziativa le energie imprenditoriali migliori per raggiungere un risultato che darà prestigio alla nostra città ».

L’intera manifestazione sfiorerà i 500mila euro di costo. Solo l’impianto di gioco, tra preparazione del fondo campo, tribune, spogliatoi e strutture annesse costa 120 mila euro.

OCCASIONE – Per il sindaco Luigi de Magistris, affascinato dall’idea di ospitare un altro evento di risonanza internazionale, dopo la Coppa America dell’aprile scorso, è un’occasione da non perdere per il rilancio di Napoli. « La coppa Davis torna a Napoli dopo tantissimo tempo – ha dichiarato – E soprattutto con uno scenario unico e originale, proprio nel cuore del lungomare. Sarà uno spettacolo sportivo in una location internazionale straordinaria. La città farà ancora una volta bella figura in occasione di una manifestazione di livello mondiale ». L’evento ha coinvolto, comunque, tutti. C’è attesa per la sfida e il numero di carnet di abbonamenti e di biglietti già venduti lo dimostrano.
LA SFIDA – L’Italia che giungerà oggi a Napoli (Seppi, Fognini, Volandri e Bolelli) è data favorita. D’altro canto con il Cile ci abbiamo vinto l’insalatiera e in cinque match siano imbattuti. Il ricordo della vittoria nel 1976 di Panatta, Bertolucci, Zugarelli e Barazzutti, attuale capitano della squadra, è ben fisso nella mente degli appassionati. Così come le polemiche che accompagnarono quel viaggio a Santiago. Il Cile è già al lavoro da ieri. Sarà privo di Massu e schiererà Capdeville, Aguilar, Hormazabal ed il giovanissimo Garin (16 anni).

Il programma della sfida prevede giovedì alle 12,al T.C. Napoli, il sorteggio per stabilire l’ordine degli incontri. Venerdì il via alle ore 11,15 con i due incontri di singolare; sabato alle 13,30 il doppio e domenica dalle 11,15 gli ultimi due incontri di singolare.

Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione

A.S.

Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.