Il Roma – Il ritorno di Pepe Reina convince Raul Albiol a restare

Il Roma – Il ritorno di Pepe Reina convince Raul Albiol a restare

Spagnoli che vanno, come Callejon. Spagnoli che arrivano, come Reina. Ma anche spagnoli che restano, come Raul Albiol. Quasi a sorpresa, infatti, è arrivata la sua richiesta a De Laurentiis di vederci chiaro sul progetto del nuovo Napoli, con la volontà di farne parte. Albiol, infatti, era lo spagnolo che Benitez conosceva meglio, oltre a Reina, avendolo allenato diverse stagioni fa a Valencia. Eppure, la partenza del tecnico verso Madrid non ha indotto il difensore a chiedere una cessione alla società, ma anzi l’ha motivato a rimanere. Un fattore che ha concorso in questa decisione, con ogni probabilità, è il ritorno a Napoli di Pepe Reina. Il portiere, amato dai compagni e da tutta la città, negli ultimi due mesi aveva ormai annunciato che il suo ritorno in azzurro sarebbe stato imminente. Un acquisto che, dunque, ricompatta lo spogliatoio e ridà entusiasmo all’ambiente, che ancora vede con diffidenza la strada che De Laurentiis intende percorrere. Ma per Albiol è chiaro che adesso aumenteranno le responsabilità. Nella passata stagione, il difensore ha mostrato diverse lacune che non gli hanno consentito di guidare il reparto al meglio. Oltre ai limiti individuali di qualche compagno, il compito dello spagnolo sarà, quest’anno, cercare di indirizzare al meglio Koulibaly, così da favorirne la crescita. Il difensore francese, infatti, ha mostrato un enorme potenziale, troppo spesso annullato dalla scarsa lucidità. Una componente indispensabile, in un ruolo così delicato. Ma che è mancata in più occasioni, al punto che Benitez si è visto costretto a preferirgli Britos, che a tratti si è rivelato anche il difensore più in forma della difesa del Napoli. Insomma, un segnale chiaro che la crescita deve continuare. Le sinergie vanno affinate necessariamente e Sarri lavorerà molto su questo aspetto. Il tecnico toscano, infatti, è un grande cultore della fase difensiva e gli stessi difensori assumono un ruolo di primo piano nella costruzione del gioco. Il nuovo allenatore del Napoli aveva addirittura fatto uso di droni con delle telecamere montatevi sopra durante gli allenamenti ad Empoli, per monitorare ancora meglio i movimenti della linea difensiva e correggere anche il minimo errore. Perlomeno da questo punto di vista, perciò, è auspicabile che il Napoli farà grandi progressi, viste le difficoltà riscontrate nel biennio con Benitez nella propria metà campo.

 Fonte: Il Roma

 


Studente di “Lettere Moderne” presso l’Università Federico II è giornalista pubblicista da Gennaio 2012; Arbitro Ufficiale della Federazione Italiana Pallacanestro dal 2006. Sposa il progetto di IamNaples.it nell’Agosto del 2010. Collabora, come redattore, con Casoriadue Settimanale da Settembre del 2009, curando nel ruolo di web master il sito della suddetta testata.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google