Cerca
Close this search box.

Inghilterra, Southgate: “Chiedo ai tifosi inglesi di essere buoni turisti a Napoli”

Gareth Southgate, ct dell’Inghilterra, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match con l’Italia:

“Alcuni giocatori hanno fatto parte di tutto il percorso di questi 4-5 anni, altri sono entrati in corso – ha esordito il ct -. Ciò che abbiamo fatto in passato non è pertinente per domani sera, dobbiamo avere l’umiltà per lavorare bene ancora una volta”.

Battere l’Italia che segnale sarebbe?
“E’ il tipo di partite che bisogna vincere. L’abbiamo fatto in passato, ma dobbiamo farlo con continuità. Qui non vinciamo dal 1961, dobbiamo fare la storia. Questa squadra ha già battuto diversi record: l’Italia sarà molto motivata, è una squadra molto forte anche se non s’è qualificata al Mondiale”.

Kane potrebbe diventare il primo marcatore dell’Inghilterra
“Lui domani vorrà dimostrare ancora una volta di fare la differenza con l’Inghilterra, la delusione Mondiale è alle spalle”.

E’ preoccupato per la sicurezza dei tifosi inglesi?
“Tutti non vedono l’ora di vivere Napoli, di vivere questa esperienza. Giochiamo in una città che ama il calcio, ha una grande storia. Ricordo ancora il Napoli di Maradona e Careca. Chiediamo ai nostri tifosi di essere buoni turisti, di rispettare la cultura locale e spero che tutto nei prossimi due giorni possa andare per il verso giusto”.

Avrebbe preferito si fosse giocata altrove?
“No, sono contento di essere qui. La storia calcistica in questa città è molto ricca, il Napoli è una squadra fantastica e vincerà il campionato. E sarà in lizza anche per la vittoria della Champions League”.

Dove metterebbe Kane nella graduatoria degli attaccanti inglesi?
“E’ sempre difficile fare paragoni tra diverse generazioni… Però per i suoi gol fa parte dei migliori attaccanti della storia. Ma lui fa tanto altro oltre ai gol: è un giocatore straordinario e siamo molto fortunati ad averlo con noi”.

E’ un problema in più il fatto che l’Italia non si sia qualificata per il Mondiale?
“Dopo gli Europei la nostra mentalità è stata ottima fin dal primo giorno. Ma serve sapere che queste prime partite sono cruciali, a Wembley il gol con la Polonia fu fondamentale anche se non lo capimmo subito. Tutti a disposizione? Si, sono tutti a disposizione, tutti hanno viaggiato”.

Ha parlato di Maradona e del Napoli di Maradona. Qual è il suo ricordo di Diego?
“All’epoca noi non vedevamo troppo la Serie A, c’erano poche partite in tv. Si aspettava la Coppa dei Campioni per vedere il Milan di Baresi, ma eravamo consci anche del Napoli di Maradona. Ricordo solo lui e Careca… Contro l’Inghilterra ha avuto una storia diversa, probabilmente meglio non parlarne in questa sede. E’ stato una leggenda del calcio e so quanto è stato importante in questa città, quello di quest’anno sarà solo il terzo Scudetto, quindi Maradona ha significato molto per questa città”.

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.