Inler e la svolta: “Il patto tra noi dopo il ko con l’Atalanta”

Il centrocampista racconta «Il nostro punto di forza è il gioco di squadra»

C’era un segreto da rivelare e Gokhan Inler lo ha svelato con il sorriso sulle labbra dopo la vittoria del Napoli a Lecce. «Dopo la partita persa contro l’Atalanta abbiamo parlato tra di noi negli spogliatoi, ci siamo confrontati con l’allenatore e ci siamo ricompattati. È cominciato così un nuovo ciclo per il Napoli ».
Quello che potrebbe spingere gli azzurri verso il terzo posto in Champions, adesso a un punto, anche se subito c’è il difficile test sul campo della Roma che sarà senza Osvaldo e DeRossi. «Ma io non credo che possa essere un problema sostituire Osvaldo e De Rossi, ci saranno altri importanti giocatori sabato in campo contro di noi: tutti hanno qualcosa da giocarsi nel finale della stagione», ha evidenziato Inler.
Bisognerà capire con quali uomini potrà presentarsi Mazzarri, piuttosto. L’attacco si irrobustisce.
Smaltiti due turni di squalifica, Pandev torna a disposizione, come Lavezzi, che non era stato rischiato dal tecnico contro Novara e Lecce per problemi muscolari.
Ma c’è il problema della difesa perché Campagnaro e Cannavaro sono usciti malconci dalla partita allo stadio di Via del Mare.
L’argentino ha chiesto il cambio al 17′ della ripresa per un risentimento ai flessori della coscia sinistra, mentre il capitano ha completato la gara stringendo i denti dopo aver accusato una contrattura. Nel ritiro romano, a pochi passi dal campo di allenamento della Roma, oggi i medici De Nicola e D’Andrea verificheranno le condizioni dei due giocatori: Mazzarri spera di poterli recuperare perché la difesa è tornata impenetrabile negli ultimi 180 minuti.
Sono allertati Fernandez, schierato al posto di Campagnaro, e Britos. L’equilibrio è stato il segreto del successo in Puglia, come ha sottolineato Inler: «A centro campo abbiamo preso subito le misure degli avversari e questo ci ha consentito di avere fiducia e di giocare meglio. Sia chiaro, il merito non è soltanto mio e di Gargano, perché siamo stati aiutati da tutti icompagni.
D’altra parte, il gioco di squadra è stato il nostro segreto nel momento migliore della stagione».
Lo svizzero ha offerto su punizione il pallone per il gol ad Hamsik «La partita è diventata più agevole, perché andare in vantaggio dopo una manciata di minuti aiuta. La giocata è una delle cose che si provano durante la settimana, lavoriamo su questo perché un calcio piazzato può essere determinante per sbloccare e vincere una gara». Quattro gol e sei punti, il Napoli si lancia più che mai caricato verso le ultime tappe del campionato. Mazzarri ha lanciato la sfida prima di partire per Lecce:«Vogliamo vincerle tutte ». Sulla stessa lunghezza d’onda Inler: «I conti si faranno alla fine, noi puntiamo a conquistare il massimo dei punti per arrivare al terzo posto in classifica. Lotteremo fino alla fine, su questo non c’è dubbio. E non si pensi che era facile venire a vincere,  senza correre rischi, sul campo del Lecce: è in una zona bassa della classifica, ma ha impensierito formazioni di livello elevato. Serviva un grande Napoli per conquistare i tre punti e un grande Napoli si è visto».

Fonte: Il Mattino

La Redzione

P.S.


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.