Italia, Mancini: “Potremo vedere turnover, ma vogliamo vincere. Problema in attacco? Dico…”

Parla cosi il ct

Roberto Mancini ha parlato così in vista della sfida all’Olanda. Ecco le sue parole:

“Ho detto che ho visto sia Zaniolo che Kean molto cresciuti rispetto al passato e spero che continuino così, hanno bisogno di crescere e migliorare. Sono sulla buona strada e renderanno felici noi e i loro club. Giocheranno con l’Olanda? Ora vedremo le condizione di tutti per capire chi sta meglio e può giocare ancora, probabilmente ne cambieremo diversi”.

Quanto può migliorare ancora Zaniolo?
“Nicolò può migliorare ancora moltissimo, sia come esterno di destra che come mezzala. È giovane, potrebbe giocare ancora in Under 21 e ha margini enormi”

In porta chi ci sarà domani?
“Donnarumma”.

Pensa di fare un turn-over massiccio?
“Quest’anno i giocatori sono venuti in ritiro senza allenamenti alle spalle, è una situazione anomala rispetto al passato. Dobbiamo cambiare anche nel rispetto dei giocatori, non vogliamo che abbiamo infortuni. Sensi per esempio non può fare due partite in tre giorni”.

Cosa si aspetta dalla gara contro l’Olanda?
“Spero che la squadra giochi bene, in modo propositivo come con la Bosnia, anche se certe cose non ci sono riuscite. Dobbiamo cercare la vittoria. Se avessimo giocato a ottobre, sarebbe stato meglio, dispiace anche per l’assenza di pubblico”.

Il ct olandese ha detto che avete una filosofia simile, offensiva.
“Mi fa piacere che sia riconosciuta questa qualità, detta da loro che hanno inventato il calcio totale fa piacere. Il merito va ai ragazzi che hanno interpretato bene questo calcio, poi alla fine conta vincere. Crujff è l’emblema del calcio moderno, spettacolare. Noi aabbimo avuto la fortuna di ammirare in Italia i giocatori olandesi più forti in assoluto”.

Quanto sono importanti i giovani per la sua Italia? Ci sarà spazio per Locatelli?
“I giovani sono parte integrante della squadra, da un anno e mezzo ormai. Locatelli? Lo abbiamo tenuto con noi perché pensiamo di utilizzarlo anche a partita in corso. Ha fatto bene nell’ultimo campionato, è cresciuto molto”.

Si aspetta una gara più facile rispetto a quella bloccata contro la Bosnia?
“Sicuramente più spettacolare, loro attaccano di più rispetto alla Bosnia”.

La sua Italia ha un problema centravanti?
“I nostri attaccanti sono abituati a giocare diversamente nei club, in Nazionale è differente e si stanno adeguando. Si potevano fare più gol o aiutare gli altri con i movimenti. Belotti e Immobile hanno fatto il loro dovere, domani ci sarà da fare di più”.

Domani chiederà il risultato o la prestazione?
“Entrambi. Non dobbiamo perdere la nostra identità, bisogna vincere”

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.