Juve Stabia, pronto il rilancio di Caserta

Potrebbe essere Fabio Caserta il dardo segreto mimetizzatosi nella faretra preparata da Piero Braglia in vista del match di domenica contro il Vicenza. La duttilità del centrocampista calabrese, rimasto a sorpresa in gialloblu al termine di un mercato d’agosto improntato soprattutto sulla sua cessione, potrebbe tornare utile in questa fase al tecnico toscano. La partenza di Tomas Danilevicius alla volta della Lituania e la contemporanea squalifica di Marco Cellini che sarà arruolabile solo a partire dall’1 ottobre potrebbero convincere la Juve Stabia a puntare nuovamente sugli inserimenti di un Caserta che, seppur utilizzato con il contagocce, realizzò 2 reti nell’arco della scorsa stagione.
A preoccupare l’entourage campano è soprattutto la statistica che vuole il reparto offensivo a secco tra Tim Cup e campionato ad eccezione dello Zar, mattatore sia contro il Frosinone che con la Sampdoria. Mbakogu, in particolare, non timbra il tabellino dei marcatori dallo scorso 5 novembre, quando infilò Perin all’Euganeo contro il «suo» Padova. Da allora sulla punta nigeriana si è abbattuto un autentico anatema che l’ha tenuto dapprima lontano dai campi per un problema al ginocchio in avvio di 2012 e poi lo ha visto fallire occasioni clamorose a ripetizione. Diverso il discorso per un Bruno che deve solo correggere un po’ la mira dopo le tante traverse sin qui colpite.
La società è stata chiara sin dalla chiusura delle operazioni estive, Caserta si allenerà regolarmente con i propri compagni con l’obiettivo di ritagliarsi uno spazio tra i titolari, nei suoi confronti non sarà esercitata alcuna preclusione. A testimonianza di tal volontà, il 34enne è stato inserito in settimana tra gli atleti arruolabili per il campionato. Nel calcio, si sa, la casualità ha spesso un ruolo determinante, chissà che la mancata partenza non possa rilanciare il calciatore calabrese in un centrocampo che contro Livorno e Brescia è apparso tutto fuorché in condizione. Dinanzi avrà però un agguerrito Agyei, giovane sì, ma con determinazione da vendere.
Non si arresta intanto la fame di serie B del Vicenza, prossimo avversario dei gialloblu alle falde del Faito. I biancorossi, per i quali la finestra di mercato è stata prorogata sino al 10 settembre in virtù della vicenda calcioscommesse, hanno ceduto Gavazzi alla Sampdoria ricevendo in prestito Semioli, Padalino e Laczko. Nicola Rigoni è invece stato ufficializzato dal Chievo. A rendere ancor più importanti tali operazioni è il particolare che i due atleti ceduti resteranno in Veneto sino a giugno. Il prossimo obiettivo, stavolta per l’attacco, è David Suazo, ex Inter. La Juve Stabia può però tirare un sospiro di sollievo, difficilmente i tre neoarrivi scenderanno in campo domenica. Intanto ieri si è conclusa con un pizzico di amarezza la campagna abbonamenti del club stabiese: nonostante la rosa allestita ed il nono posto della scorsa annata, non sono state superate le duemila sottoscrizioni.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.