Juventus, arrestato il capo ultras dei Viking: Deve scontare oltre 13 anni di carcere

L’ordinanza eseguita per cumulo di pene, fra cui una condanna per tentato omicidio

Deve scontare 13 anni e 11 mesi di carcere per un tentato omicidio che risale a 11 anni fa Giuliano Loris Grancini, leader dei Viking, gruppo ultras della Juventus. I carabinieri della stazione di Cernusco sul Naviglio lo hanno prelevato da casa ieri, su un ordine di esecuzione della procura generale di Milano, dopo che la condanna è divenuta definitiva. Già noto alle cronache, è accusato di aver provato a uccidere, armato di pistola, un altro tifoso in piazza Morbegno a Milano, con l’aiuto di Pasquale Romeo. L’episodio risale al 5 ottobre del 2006.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.