Lavezzi: “A Napoli ero costretto a stare in casa, qui posso passeggiare liberamente”

Lavezzi: “A Napoli ero costretto a stare in casa, qui posso passeggiare liberamente”

Ezequiel Lavezzi ha rilasciato un’intervista a L’Equipe, in cui ha nuovamente affrontato i principali temi del trasferimento al Paris Saint Germain:

Qui a Parigi posso circolare tranquillamente per la città, a Napoli era impossibile per me camminare in centro. Ho trascorso quasi tutti i giorni chiuso in casa. Non ho una fascia preferita da dove partire, o da una parte o dall’altra per me va bene. Nell’ultimo periodo a Napoli sono stato utilizzato spesso anche a sinistra, non ci sono problemi, così come ho giocato partite importanti anche dall’altro lato. A volte l’allenatore decideva in base all’avversario che avrei trovato di fronte. Deciderà Ancelotti. Amo la libertà, per fare la differenza si deve combinare la fantasia alla potenza. Se Ibra preferisce avere la palla tra i piedi o nello spazio sono cose che scopriremo nel corso  degli allenamenti e delle partite, il nostro rapporto per ora è istintivo, ci intendiamo bene. Sia io che lui, comunque, dobbiamo pensare prima ad adattarci con i compagni che erano qui a Parigi prima di noi

Fonte: sportevai.it

La Redazione

C.T.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google