Le curve si preparano all’esordio in Europa

Giovedì sera al San Paolo si giocherà una "partita nella partita": quella sugli spalti

Dopo la breve parentesi di due anni fa, terminata allo stadio “Da Luz” di Lisbona, ed il preliminare contro l’Elfsborg, il Napoli comincia l’avventura del girone, composto anche da Steaua Bucarest e Liverpool. Sugli spalti si giocherà una “partita nella partita”; infatti, a differenza dei 28000 presenti domenica sera per Napoli-Bari, al San Paolo ci sarà una cornice ed un’atmosfera diversa.  Sono stati già venduti 20000 biglietti e mancano ancora due giorni alla sfida. L’Europa League ha un valore particolare inoltre per il mondo ultras, per le curve, lo zoccolo duro che segue storicamente il Napoli in casa ed in trasferta. Infatti, l’introduzione della tessera del tifoso ha decisamente tagliato fuori in Italia il mondo del tifo organizzato, estremamente contrario al provvedimento ideato dal ministro Maroni. In Europa gli ultras hanno la possibilità di vivere la loro passione completamente, di poter liberamente esercitare il modo in cui fanno il tifo. Inoltre il mondo delle curve vuole confrontarsi anche con altre realtà europee.

La tifoseria partenopea, dopo anni in cui si è limitata ai campionati italiani, con le stagioni d’inferno in serie C e serie B, ha il desiderio di uscire dal contesto nazionale e conoscere diversi modi di vivere il calcio e la passione per la propria squadra del cuore. Oggi è emersa su vari network d’informazione la notizia di un possibile gemellaggio tra i tifosi del Napoli e quelli dell’Utrecht.

Gli ultras partenopei considerano il gemellaggio una forma d’amicizia veramente profonda, da costruire in vari anni di incontri e solitamente nasce da eventi straordinari, come il sostegno del San Paolo al Genoa nel 1982 per far retrocedere il Milan in serie B, che, infatti, ha prodotto un rapporto profondo in auge da ormai ventotto anni. C’è stato, però, sicuramente qualche contatto tra le due tifoserie; lo si apprende dall’organo ufficiale della Supporters Association Fc Utrecht, che inoltre avvisa simpaticamente chi si recherà in trasferta a Napoli, che i partenopei hanno due punti di riferimento allo stesso livello: Dio e Maradona. Alla base dell’interesse dei supporters azzurri verso quelli dell’Utrecht c’è un approccio che la tifoseria partenopea intende adottare nella competizione europea. Il mondo ultras non intende alzare muri, ma conoscere le altre tifoserie, dando così in Europa un’immagine diversa di Napoli, tanto bistrattata in Italia, anche proprio a causa delle vicissitudini legate alla violenza negli stadi. Sono attesi a Napoli 500 tifosi dell’Utrecht; alcuni verranno in compagnia dei propri beniamini, aderendo al “pacchetto-viaggio” proposto dalla società dal costo piuttosto proibitivo (750 euro), ma che permetterà ai tifosi olandesi di viaggiare con la propria squadra sul charter Rotterdam – Napoli, visitare la città ed, ovviamente, assistere alla partita. I tifosi più duri sono i Bunnikzijde, famosi per le gesta più violente della tifoseria della compagine olandese. Si è creata quindi una simbiosi particolare tra il messaggio di De Laurentiis che ha informato tutti della presenza degli ispettori al San Paolo e ha chiesto di evitare episodi d’intemperanza e l’atteggiamento del tifo organizzato, che vuole ben figurare nella competizione europea. Giovedì c’è anche il calcio d’inizio per la “partita sugli spalti”; la posta in palio sarà il riscatto morale e la possibilità di continuare a vivere l’esperienza europea in compagnia del Napoli.

Vi proponiamo una parte del documentario di Discovery Channel “Curve infuocate” sugli ultras dell’Utrecht.

 

Ciro Troise

 

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.