Leggo – Napoli – Villareal, più di una finale

In Champions il Napoli mostra i denti, e lo fa con Mazzarri. È la notte più importante della stagione, attesa da 21 anni. Hanno tutti il fuoco dentro: la squadra azzurra all’esordio nel grande calcio europeo davanti a 60mila tifosi. Guai per il Villarreal che la scorsa stagione mise fuori gli azzurri dall’Europa League. Adesso Garrido, dalla panchina spagnola, mette le mani avanti, sostenendo che il Napoli è il club più forte d’Italia. Mazzarri gode ma precisa: «Siamo la squadra che fa più paura, siamo diventati la squadra da battere in meno di due stagioni. Adesso al San Paolo provano a fare la partita della vita, ma non dimentichiamo che nel ranking Uefa il Villarreal è la terza forza del nostro girone, mentre noi siamo la quarta. Proprio per questo dobbiamo pensare partita per partita e affrontare questo match come fosse una finale».
La sfida con gli spagnoli studiata a tavolino, con un vantaggio: non ci saranno Pepito Rossi e Borja Valero. Nel Napoli fermi per infortuni vari Maggio, Dzemaili e Donadel: «Dobbiamo convincerci che gli spagnoli vengono qui con lo spirito di non prenderle e di ripartire, speculando sui nostri errori. Abbiamo analizzato e corretto le cose che non hanno funzionato con la Fiorentina. Cerchiamo di esaltare i nostri pregi e lavoriamo sui nostri difetti».
La Champions innanzitutto. Il patron De Laurentiis ha puntato i piedi, indicando la strada: al bando le rotazioni, lì davanti sono imprescindibili i tre tenori e il meglio del gruppo. Il Napoli punta al bersaglio grosso, come Mazzarri svela, sciogliendo ogni dubbio e ogni riserva sugli obiettivi del club: «Niente turn-over, stavolta non lo facciamo. Per scelta societaria la Champions è prioritaria. I nostri tre tenori finché stanno bene, giocano sempre».
La sfida alla pari, non c’è Rossi ma la guardia degli azzurri deve restare alzata: «È come quando a noi manca Lavezzi, quindi qualcosina loro perdono. Per noi, comunque, l’assenza di Maggio è paragonabile a quella di Rossi. Attenzione, però: è una partita insidiosissima», ma da vincere, sembra chiaro: Mazzarri l’ha riferito a tutta la squadra. 

Fonte: Leggo

La Redazione

M.V. 

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google