Marchese: “Il Napoli sa che il Catania è un avversario tosto”

Semplice, umile e coraggioso: è l’uomo-calciatore che non nasconde l’entusiasmo per la grande opportunità di vivere di sport, non ama celebrarsi e preferisce affrontare i temi del presente, impegnativi, piuttosto che rifugiarsi nei dolci ricordi del passato. Giovanni Marchese, protagonista oggi in sala stampa, conferma di essere un uomo-calciatore sintonizzato su questa lunghezza d’onda:

“Sicuramente la rete firmata l’anno scorso contro il Napoli è uno dei miei ricordi più belli, perchè fu il mio primo gol in Serie A ed avviò la rimonta, ma è acqua passata: possiamo e dobbiamo fare un buon calcio e portare punti pesanti, siamo consapevoli di dover dare il massimo, per vincere, vista la forza dell’avversario. A Firenze non abbiamo giocato bene ed il mister ci ha mostrato gli errori commessi, però, pur non avendo espresso il nostro gioco ed al di là del possesso palla viola, fino al primo gol non ci avevano messo in grandissima difficoltà. Chissà, forse se avessimo capitalizzato un paio di occasioni la gara sarebbe cambiata: non è un rimpianto ma una considerazione che ci deve dare tranquillità, adesso. Rimbocchiamoci le maniche e ripartiamo dalle cose migliori. Inutile parlare della gara della passata stagione contro i partenopei, è tutto diverso. Semmai, possiamo dire che formazioni come Catania ed Atalanta sono ormai note: il Napoli sa che la nostra è una squadra difficile da affrontare. La mie proiezioni offensive? Il terzino è un difensore e come tale, vale “primo non prenderle”.

Poi, quando la squadra gira, tutti danno il meglio ed anche i difensori possono spingere”. Sollecitato sul tema del rinnovo contrattuale, Giovanni spiega: “Con i dirigenti c’è un rapporto di grande stima, reciproca. Mi conoscono e sanno che non sono uno che tira indietro la gamba o mugugna perchè la firma non c’è: vuol dire che arriverà al più presto. Amo la maglia e ringrazio il Catania”.

Freccia a sinistra, Marchese vuol superare… Marchese:

“Mi piacerebbe riuscire ad eguagliare prima e superare poi il mio record di gol in Serie A”. 

Con lo spirito giusto, si può.

Fonte: ilcalciocatania.it

La Redazione

A.S.

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.