Mazzarri: «Occorre il miglior Napoli per l’impresa»

Il tecnico non si fida della crisi degli inglesi

Ha visto sabato il Chelsea in tv. Pareggio sofferto contro il Birmingham negli ottavi di Fa Cup con i blues costretti al replay contro una squadra di Championship (la serie B italiana). Ma non si è illuso, anzi. Mazzarri da uomo di calcio navigato è ancora più preoccupato. «Non mi fido del Chelsea e neanche del fatto che ci sarebbero problemi all’interno. Stiamo parlando di grandi campioni che proprie in partite come queste si compattano e diventano ancora più pericolosi. Anzi, tutto ciò per noi può diventare un problema in più», ha dichiarato a Stadio Sprint-Rai Sport.
Guai a rilassarsi anche un secondo. In partite come queste la tensione deve restare altissima sempre, in ogni momento. «Come valori il Chelsea equivale al Manchester City, poi dipende dai momenti, dalle situazioni. Guardando gli ultimi risultati il Napoli potrebbe presentarsi meglio alla sfida. Ma ripeto, il Chelsea è fortissimo, una squadra formidabile, ci vorrebbe un’altra impresa. E ci vuole anche la fortuna di affrontarli in un momento peggiore per loro». La partita perfetta, quello chiederà Mazzarri, quello che è riuscito in occasione di tutte le precedenti sfide di Champions League, soprattutto al San Paolo proprio contro gli inglesi del Manchester City. «In partite come queste conta innanzitutto effettuare al meglio la fase difensiva, non commettere neanche il minimo errore. Si deve partire da questo presupposto per poter pensare poi di fare male anche in fase offensiva».
La fase difensiva, il Napoli è diventato ermetico nelle ultime quattro gare di campionato, quattro gare senza prendere gol, De Sanctis imbattuto con Cesena, Milan e Chievo, Rosati contro la Fiorentina. C’è però un problema per il Chelsea, un dubbio ancora importante, quello di Campagnaro, la decisione verrà presa solo nell’immediata vigilia. «Campagnaro è uscito a Firenze dopo pochi minuti. In due-tre giorni di solito è difficile recuperare, vedremo, valuteremo con i medici. Se non dovesse farcela il favorito è Grava che ha fatto bene nelle ultime due partite. Un giocatore esperto, abituato a gestire la pressione, a giocare davanti a un pubblico importante. Ha esperienza e qualità».
Partita con il Chelsea che sarà costretto a vivere dalla tribuna, confermata la squalifica di due turni. «Ripeto, per me la sentenza è ingiusta. Il comportamento antisportivo è stato di Nilmar che voleva perdere tempo e sono stato punito io. Sono dispiaciuto non tanto per me quanto per il fatto che non posso stare vicino ai miei calciatori e trasferire la mia carica. Vedrò meglio la gara dalla tribuna? Non credo proprio, dall’alto la velocità sembra inferiore. Per me la partita va vissuta da bordo campo». Il Chelsea, soltanto il Chelsea, nient’altro che il Chelsea. «Il mio futuro, magari in Inghilterra? Penso al presente, cioè al Chelsea. E poi tra un paio di anni magari potrò decidere di smettere di allenare. A smettere di fumare invece non ci riuscirei mai neanche se vincessi la Champions», ha dichiarato a «Controcampo» scherzandoci un po’ su. Carico più che mai. Le ultime due vittorie hanno dato ulteriore energia positiva. Anche se Mazzarri ribadisce di non aver mai perso fiducia nel suo Napoli. «Ci sono momenti in cui giochi bene e gli altri ti fanno gol alla prima occasione mentre tu crei tanto e non segni. Come prestazione il Napoli non ha mai deluso. Nelle ultime due partite gli episodi hanno girato dalla nostra parte perchè siamo riusciti a sbloccare noi la partita e così diventa sicuramente più facile», ammette il tecnico. Concreto, essenziale, senza giri di parole. Ha sempre preferito far parlare il campo e vorrebbe continuare così, a cominciare da domani sera contro il Chelsea. La lunga vigilia è partita, gli azzurri messi già sulla corda. «Non fidiamoci del Chelsea, sono campionissimi». Il messaggio di Mazzarri è chiaro. Per vincere ci vuole un Napoli determinato, affamato, tonico, pronto a lottare su ogni pallone. Il Napoli fin qui ammirato in Europa.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.