Mertens sicuro: “Voglio restare a Napoli, qui mi sento a casa. Futuro? Non mi vedo in Cina o in Italia”

Intervista all'attaccante belga

Momento di forma perfetto per l’attaccante azzurro Dries Mertens che in queste ore ha parlato al portale belga RTBF, durante il ritiro della Nazionale belga in vista di Euro 2020, ecco quanto evidenziato da IamNaples: “Ho 32 anni ma mi sento meglio nel mio corpo di alcuni giovani di 25-26 anni che incontro negli spogliatoi, ma forse perché io non ho figli. Vivo il momento migliore della mia carriera, segno gol molto facilmente. Ho intenzione di giocare bene per molto tempo.

MARADONA – “Ci penso al record, ovvio, tutti me ne parlano e sono orgoglioso di avvicinarmi ad una leggenda del genere. L’ho incontrato due volte, e ne abbiamo parlato un po’. Io non volevo disturbarlo, tutti gli rompevano le palle. Non adoro gli idoli, poi: quando ero piccolo non guardavo il calcio volevo solo giocarlo e ho trascorso tempo vicino a casa, con i miei fratelli, sono loro i miei idoli. Imitare Maradona? Ci posso provare, ma segnare con la mano, ora, con la VAR non sarà possibile”.

NAPOLI – “Voglio restarci, ma non posso dire nulla. Mi sento quasi italiano, sono sempre fuori, il sole, i caffè, la pasta. Quando sono stato a Genk sono passato per un idiota, i miei compagni mi prendevano in giro perchè pioveva e io ho sempre detto di com’è bello vivere in Belgio. Se vado via mi mancherà tutto, ma non potrò mai firmare per un altro club italiano, mi sento a casa a Napoli”.

CINANon mi vedo in Cina o in Qatar, spero di giocare il più a lungo possibile in cima. Non credo neanche di tornare in Belgio, e sono orgoglioso di aver condotto un percorso del genere in Italia, un campionato tattico che è diventato più offensivo con gli anni. Lukaku? Penso che farà bene qui. Ho sempre pensato che avrei fatto bene in Spagna, per il calcio tecnico e vivace, ma non ho mai ricevuto nessuna offerta. Non mi sono mai pentito di aver firmato per il Napoli, sono stato felice fin dal primo momento“.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.