Napoli-Feralpisalò 5-1, buona la prima uscita degli azzurri: ecco le pagelle di IamNaples.it!

Positiva la prima uscita del nuovo Napoli targato Bentez. Gli azzurri hanno battuto il Feralpisalò con il punteggio. Il Napoli ha dominato il primo tempo in ogni parte del campo, rifilando un rotondo 4-0 dopo soli 45’. Sugli scudi Calaiò, autore di una doppietta. Gli altri tre gol sono stati siglati da Bariti e Dzemaili e da Novothny nel secondo tempo. Per il Feralpisalò gol della bandiera per Pinardi che segna da calcio di rigore. Buona prova generale di un Napoli che si è dimostrato concentrato e sicuro dei propri mezzi. Tranquillo anche nella ripresa dove è riuscito a gestire il risultato cambiando l’intera formazione.

Rafael 6: Quasi inoperoso nella prima frazione di gioco. Risponde bene quando viene chiamato in causa dai compagni non tirandosi mai indietro nella gestione del pallone con i piedi. (46’ Colombo 5.5: Non si intende bene con Fernandez e causa un rigore atterrando l’avversario in area.  Dal 33′ st Sepe s.v.).

Zuniga 6.5: Ad inizio gara è tra i più frizzanti. Vuol scacciare via le voci di mercato e convincere il Napoli a rinnovargli il contratto. Spinge e tiene bene il suo dirimpettaio in fase difensiva (46’ Mesto 6: Buoni i suoi affondi, deliziosi i suoi cross, sempre invitanti per i compagni in area di rigore).

Cannavaro 6: Il capitano si distingue per alcuni ottimi lanci dalla difesa: uno in particolare per Insigne che ha poi servito Calaiò nello spazio. (46’ Fernandez 5.5: Ingenuo a non spazzare subito vista la minaccia dell’avversario alle spalle. Non si intende con Colombo e costringe il portiere ad atterrare in area Dell’Orco. Dal 33′ st Uvini s.v.).

Gamberini 6: Mantiene bene la posizione ed appare sicuro nello sventare gli attacchi avversari. (46’ Britos: Chiude bene gli spazi e si dimostra più sicuro nel 4-2-3-1 di Benitez).

Dossena 6.5: Dal punto di vista fisico è tra i migliori in campo. Il suo fisico regge bene la preparazione di Benitez e si vede. (46’ Armero 6.5: Si alterna in fase offensiva con Vitale, spesso e volentieri affonda sulla corsia di sinistra andando al cross. Buona l’intesa con l’esterno classe ’87. Va anche alla conclusione dalla distanza, impensierendo non poco il portiere avversario).

Behrami 6.5: Rispetto al gioco di Mazzarri, lo svizzero è portato maggiormente a calciare verso la porta avversaria, dimostrando di avere una buona potenza di tiro. (46’ Radosevic 6: Buona personalità da parte del centrocampista classe ’94. Si dedica con successo alla costruzione del gioco: buoni i suoi lanci e le aperture ad ispirare gli esterni. Si dimostra anche più dinamico rispetto alle prime uscite con la Primavera.  Dal 33 st’ Donadel s.v.).

Dzemaili 6.5: Inizia la nuova stagione così come aveva finito, segnando ancora. Ed ancora una volta dalla lunga distanza, alla sua maniera. (46’ Inler 6: Gestisce bene i palloni che passano tra i suoi piedi. Sembrerebbe maggiormente a suo agio nel nuovo schema proposto da Benitez).

Bariti 6: Tra i più tonici in campo. Cerca sempre di saltare l’uomo e spesso e volentieri ci riesce. (46’ Callejòn 6: Dagli inizi si dimostra subito molto vivace. Al 4’ si rende pericoloso con una conclusione potente respinta da Branduani. Il dribbling è il suo marchio di fabbrica. Cala un po’ alla distanza, ma del resto è anche il tipo di match che lo induce a ridurre l’intensità di gioco).

Pandev 6.5: Ragiona e cerca di servire i compagni nel migliore dei modi. Quella assegnatagli da Benitez è una posizione che calza a pennello con le sue caratteristiche. Buoni movimenti nelle stretto della marcatura avversaria. (46’ Hamsik 6.5: E’, come sempre, il faro della manovra. Spesso si abbassa, a differenza di Pandev, sulla linea dei centrocampisti, provando a costruire gioco. Sfiora il gol con una conclusione potente all’interno dell’area. Sulla ribattuta, lesto Novothny a siglare il 5-1).

Insigne 6.5: Scambia spesso la sua posizione con Bariti, andando ad occupare la corsia opposta. Buoni i suoi movimenti, colpisce un palo sul finire del match che avrebbe regalato il 5-0 alla sua squadra. (46’ Vitale 6: Buona intesa con Armero sull’out mancino. Cerca spesso il cross e dimostra buona rapidità e discreta condizione fisica.  Dal 33′ st Tutino 6: Ottimo spunto al 43′ del secondo tempo sulla sinistra che propizia il gol di Novothny!).

Calaiò 7: Prestazione da vero attaccante che finalizza alla perfezione il gioco della squadra. Sfiora il gol su punizione, ma si rifà subito sul calcio d’angolo trovando lo stacco vincente e infilando il portiere avversario. Lesto, in occasione del 3-0, nel ribadire il pallone in gol sul pallonetto respinto di Pandev. (46’ Novothny 6: Si rende protagonista di un numero di alta scuola, sfuggendo in grande stile all’avversario sulla linea di fondo, ma sfiora il gol. Che arriva al 43′ ribattendo a rete una conclusione di Marek Hamsik).

Da Dimaro per IamNaples.it Stefano D’Angelo

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.