Napoli-Genk, arbitra Cakir: solo una vittoria su cinque per i partenopei col fischietto turco

La scheda dell'arbitro turco

Questa sera il Napoli affronterà il Genk, nella sesta giornata della fase a gironi di Champions League. Una partita decisiva per il passaggio del turno e per il futuro di Carlo Ancelotti, che ormai sembra appeso a un filo sottilissimo. La squadra belga è sulla carta molto inferiore a quella azzurra, ma come si è visto nella partita dell’andata -terminata 0-0- quando il Napoli non è in forma tutte le squadre possono ottenere un risultato positivo.

L’arbitro della partita sarà il turco Cuneyt Cakir, al sesto incrocio con i partenopei. Questi i precedenti:

Villareal-Napoli 2-1 Europa League 2010/11

Marsiglia-Napoli 1-2 Champions League 2013/14

Athletic Bilbao-Napoli 3-1 Champions League 2014/15

Napoli-Wolfsburg 2-2 Europa League 2014/15

Napoli-Real Madrid 1-3 Champions League 2016/17

Insomma, il Napoli con il fischietto turco ha vinto solo una volta su cinque partite. Dunque non è proprio un talismano, ma è un arbitro di grande esperienza e personalità, che non tollera le proteste e ammette un gioco maschio e non cattivo. La media dei cartellini gialli è di quattro a partita, mentre quella delle espulsioni è di una ogni sei partite.

Di Nico Bastone

 

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.