Napoli, messa a punto per il poker da brividi

Ciclo terribile con Lazio, Manchester City, Atalanta e Juventus

Da sabato a martedì 29: quattro partite in dieci giorni, una più impegnativa dell’altra: Lazio, Manchester City, Atalanta e Juventus. Scrutando poi il calendario fino alla sosta di Natale, le gare complessive da disputare saranno nove in poco più di un mese. Ci sarebbe di che rabbrividire. Ma il Napoli è pronto a tutto. Mazzarri ed il suo staff hanno dei riferimenti ben precisi, in particolare l’ultimo, quello che ha preceduto la sosta: dal 15 ottobre, al 2 novembre, infatti, il Napoli è sceso in campo sei volte, quattro in campionato e due in Champions League. Per non citare il ciclo di settembre, altre cinque gare, dal 14 al 27. Ma rispetto a quel periodo, l’organico è al completo se si esclude Donadel. Anche lo staff sanitario seguirà schemi collaudati: integratori, percorsi in vasche con acqua calda e fredda dopo le partite, massaggi, lavoro posturale. Esiste ormai un protocollo interno quando si tratta di giocare ogni tre giorni. Una programmazione che comprende il recupero di energie fisiche e mentali in tempi brevi; la prevenzione degli infortuni; una corretta alimentazione. Anche questo fa parte della crescita: accumulare esperienze ed abituarsi ad affrontare più competizioni senza accusare lo sforzo più di tanto. 

INTEGRATORI e PASTA – Oggi pomeriggio il Napoli si ritroverà a Castelvolturno per riprendere gli allenamenti. Mancheranno ancora i nazionali. Ma il calendario delle sedute è già fissato: domani doppia seduta e poi sempre di pomeriggio fino a venerdì quando ci sarà il ritiro. Rifinitura sabato mattina e la sera in campo per misurarsi con la Lazio.
Domani, intanto, verranno effettuati prelievi ematici ai calciatori per stabilire quali tipi di integratori somministrare in vista del tour de force. E’ il primo step previsto dal dottor De Nicola, responsabile dello staff sanitario del Napoli. Dopodiché verranno distribuiti consigli nutrizionali da seguire durante questo periodo di impegni pressanti. Rimane l’uso del piatto di pasta asciutta negli spogliatoi a fine gara. Aiuta a reintegrare subito i carboidrati. E’ un abitudine inserita da quest’anno. 

PREVENZIONE – Ma il compito di medici, fisioterapisti e massaggiatori va oltre. L’equipe che fa capo a De Nicola si mobilita prima e dopo le partite. Previsto un preriscaldamento personalizzato per chi è reduce da infortuni o ha problematiche particolari. Così come sono programmati percorsi nelle nuove vasche create a Castelvolturno (ma ci sono anche al San Paolo), una con acqua calda e l’altra fredda, per coloro che hanno giocato la sera prima. Esercizi posturali con lo specialista D’Andrea. Per gli altri, invece, seduta di allenamento normale.

PAUSE CALCOLATE – Il rischio maggiore non è tanto lo sforzo fisico quanto lo stress a cui saranno sottoposti i calciatori. A tale proposito Mazzarri ha ridotto al minimo i ritiri pre-gare. Si giocheranno tre partite su quattro al San Paolo e questo agevola il rientro a casa degli atleti che stando in famiglia possono scaricare meglio la tensione. Da quando c’è Mazzarri, poi, il Napoli preferisce rientrare la sera stessa dalle trasferte, tanto prima di una certa ora i giocatori non vanno a dormire ed allora meglio tornare in città. Sarà così anche dopo Bergamo. Pause di lavoro calcolate, quindi.

UNA PARTITA ALLA VOLTA – Per non sprecare energie nervose, Mazzarri ha, infine, diramato un altro diktat nello spogliatoio: concentrarsi su una partita per volta, guai a ragionare su una serie di gare. Sabato ci sarà la Lazio e si dovrà pensare solo a quella. Poi verrà la volta del City. Ma vallo a spiegare a chi aspetta la Champions per farsi notare in tutto il mondo e a chi già da oggi si metterà in fila per acquistare un biglietto.  

La Redazione  

A.S.  

Fonte: Corriere dello Sport

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.