Cerca
Close this search box.

Napoli-Milan: la “partita nella partita” si gioca sulla tessera del tifoso

Durante Napoli-Milan si è notata sugli spalti una “partita nella partita”; oltre agli storici motivi della rivalità tra la compagine biancoazzurra e quella rossonera, c’era al centro della contesa un altro argomento gestito a suon di “botte”, che hanno determinato 15000 euro di multa per il Napoli a causa delle sanzioni del giudice sportivo. 

Esso è la tessera del tifoso, che a Milano è realtà ormai già dall’estate del 2008. I tifosi rossoneri hanno già accettato questo provvedimento, che da due stagioni regola l’acquisto di biglietti ed abbonamenti per l’accesso a San Siro. Ieri sera, i supporters milanisti avevano invece contro una tifoseria che si è schierata contro il provvedimento di Maroni, come si vede dagli striscioni di Curva A e Curva B: “Ci siamo ma non ci tesseriamo” e “Il nostro essere detesta le tessere”.

Le curve di Milan ed Inter (la società neroazzurra però si è messa all’opera un anno dopo rispetto ai cugini rossoneri) invece hanno rappresentato l’esempio, la palestra in cui si è formata la tessera del tifoso. Questo scontro sarà un’altra grana per il ministro Maroni e gli organi competenti, infatti, l’antagonismo tra queste due “scuole di pensiero” si ripeterà anche nelle gare contro Fiorentina, Juventus ed Inter. Inoltre per i napoletani che andranno in trasferta al Nord si temono aggressioni proprio da altri ultras, pronti ad approfittare della situazione per sfogare il loro odio contro la nostra città. Bisognerà vigilare insomma costantemente per evitare altre domeniche di violenza; ieri sera per impedire scontri tra le tifoserie a fine partita si è notato un massiccio dispiegamento di forze dell’ordine, che ha garantito l’uscita dei supporters rossoneri. Il precario stato del calcio italiano deve ancora affrontare la magmatica condizione delle tifoserie italiane, pronta ad esplodere da un momento all’altro.

Ciro Troise

 

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.