Napoli, occhi sul nuovo Hamsik: talento slovacco e lo stesso agente, ecco chi è Lukas Haraslin

Napoli, occhi sul nuovo Hamsik: talento slovacco e lo stesso agente, ecco chi è Lukas Haraslin

Attraverso i microfoni di Radio Goal a Kiss Kiss Napoli, Juraj Venglos, storico agente di Marek Hamsik, ha parlato anche di chi potrebbe essere l’erede del capitano azzurro, il centrocampista del Lechia Danzica Lukas Haraslin. Calciomercato.com cerca di raccontare meglio chi è questo giocatore:

Slovacco come Hamsik, cresciuto nello Slovan Bratislava come Hamsik, arrivato in Italia giovanissimo sempre come Marekiaro, è l’esterno offensivo del Lechia Danzica, classe ’96, attualmente alle prese con un legamento crociato che ha fatto crack. Nato trequartista, proprio come il 17 azzurro, col tempo si è defilato sull’esterno, dove, dal 2015, anno del suo arrivo in Polonia, ha realizzato 6 gol e 7 assist in 50 partite.

PARMA CON CRESPO E DONADONI – In Italia da giovanissimo, scrivevamo. E infatti, a Parma, ha assaggiato il nostro calcio. Il club ducale lo preleva nel 2013 dallo Slovan Bratislava e lo fa giocare in Primavera. Qui, sotto la guida di Hernan Crespo, mette insieme 31 partite realizzando 13 gol, 2 dei quali nella Coppa Italia di categoria, diventando la stella della squadra allenata dal Valdanito. Le qualità non passano inosservate, tanto che, il primo febbraio del 2015, a 18 anni, fa il suo debutto in Serie A, a San Siro, contro il Milan: 13 minuti, entrando al posto di Varela, nella vittoria rossonera firmata Menez e Zaccardo; poi, il 18 maggio, altri 22 minuti, in un altro ko, questa volta al Franchi, contro la Fiorentina, quando Donadoni lo fa entrare al posto di Abdelkader Ghezzal. Pupillo di Crespo, che agli attaccanti dedicava tanto tempo, con il Parma sempre nel cuore (ha rivelato di seguire ancora il club ducale) aveva paura di Antonio Cassano e dei suoi scherzi. E come dargli torto…

ITALIA DA AVVERSARIO – Non solo la Serie A, però. Anni prima, nell’Europeo Under 17, da capitano, sfidò in semifinale l’Italia di Daniele Zoratto. Trequartista puro nel 4-2-3-1 di Pecko, cade sotto i colpi di Mario Pugliese ed Elio Capdradossi. Era la Nazionale di Scuffet, Calabria, Palazzi, Vido e di quello che poi sarebbe diventato il suo capitano a Parma, Alberto Cerri.

FUTURO AL NAPOLI? – “Vedremo quando uscirà da questo infortunio se potrà firmare un contratto con una grande squadra, e se questa potrà essere il Napoli”. Sempre Venglos, sempre Haraslin. Ora ko, in scadenza nel 2020, ancora 21enne, ha tutto il tempo per dimostrare il suo valore. I rapporti tra Venglos e il Napoli sono ottimi e se il giocatore dimostrerà di aver recuperato, se ne potrà parlare. Del resto, 2 anni fa, le ambizioni di Haraslin erano alte: “​Sì, sogno di giocare nella Liga spagnola, ma anche in Premier League o in Serie A, qui in Italia. Sono i miei tre campionati preferiti”. E il Napoli osserva.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google