Napoli, chi è Victor Osimhen: dai campetti di Lagos alla Champions League, nel sogno di Drogba

Storia e caratteristiche di quello che potrebbe essere il nuovo attaccante del Napoli

La sconfitta contro l’Atalanta ha vaporizzato le residue speranze che al Napoli restavano per conquistare il quarto posto. Certi della qualificazione ai gironi di Europa League grazie alla vittoria della Coppa Italia, ai ragazzi di Gattuso le ultime nove partite di campionato serviranno come preparazione in vista dell’ottavo di Champions contro il Barcellona. Tuttavia, il quinto posto è ancora possibile visto il -3 dalla Roma e lo scontro diretto al San Paolo ancora da giocare. Il Napoli, quindi, potrà utilizzare queste settimane per concentrarsi anche di più sul mercato, in vista della prossima stagione. Nel mirino di Cristiano Giuntoli c’è Victor Osimhen, attaccante del Lille.

OSIMHEN PRENDERA’ IL POSTO DI MILIK

Arkadiusz Milik ha il contratto in scadenza nel 2021 e verosimilmente lascerà il Napoli. Poco importa la destinazione, sarebbe uno spreco per il club partenopeo non monetizzare dalla cessione del polacco e perderlo a parametro zero. Arriverà Petagna, certo, non si sa ancora se per restare o per rientrare in qualche trattativa più importante. Ma il Napoli ha deciso di non accontentarsi e sta puntando forte su Osimhen, che nei giorni scorsi ha visitato la città e incontrato De Laurentiis a Capri. Il cognato e membro dell’entourage Osita Okolo, ai microfoni di Radio Marte, ha confermato che l’attaccante nigeriano si prenderà qualche giorno di tempo per decidere. Famiglia e agenti del giocatore sono completamente d’accordo sul fatto che Napoli sia la miglior destinazione per lui e la decisione definitiva arriverà a breve.

CHI E’ VICTOR OSIMHEN

Osimhen ha una storia particolare, come tanti giocatori provenienti dall’Africa. E’ nato a Lagos, capitale della Nigeria, da una famiglia poverissima. La madre vendeva bottigliette d’acqua per sopravvivere e dopo la sua scomparsa, è toccato a lui vagare per i semafori sotto il sole per guadagnare qualcosa per poter mangiare. La svolta è arrivata quando viene portato da una collaboratrice del suo attuale agente all’Ultimate Strikers Academy, dove viene notato dal Wolfsburg che letteralmente lo ha “salvato” dalla miseria, facendolo approdare in Bundesliga a soli 18 anni. Tuttavia, la giovane età, la nutrita concorrenza nel reparto offensivo e vari infortuni, hanno permesso a Osimhen di collezionare solo 16 presenze in un anno e mezzo. Poi il prestito allo Charleroi, in Belgio, e la storia ha preso una piega diversa.

L’ESPLOSIONE IN EUROPA E L’APPRODO AL LILLE

Nella Jupiler Pro-League Osimhen ha segnato 20 gol in 36 partite, tra regular season e play-off. Lo Charleroi ha prima esercitato il riscatto e poi lo ha ceduto al Lille, che lo ha prelevato per la bellezza di 12 milioni di euro. Un affarone. Perché il nigeriano è un giocatore di qualità: ottime doti di corsa, ma anche tecniche e di eleganza, che gli hanno permesso di giocare una grande stagione in Francia anche al fianco di Loic Remy, che quest’anno giocherà con la maglia del Benevento. Nel corso della carriera ha avuto una crescita graduale, inarrestabile per certi versi. Cinque anni fa con la Nigeria under 17 ha vinto il Mondiale di categoria, segnando 10 gol in 7 partite e siglando pure 2 assist, vincendo Scarpa d’Oro e Pallone d’Argento della competizione disputatasi in Cile.

Questa stagione, a vent’anni, sono arrivati anche i primi gol in Champions League, che però non hanno impedito alla sua squadra di essere eliminata in un girone composto da Chelsea, Ajax e Valencia. L’operazione tra il Napoli e il Lille non è ancora definita, ma il club francese ha intenzione di incassare almeno 50 milioni di euro per quello che è considerato dal ct della Nigeria come un giocatore molto simile a Didier Drogba.

Nico Bastone

 


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli
Antonio Marciano

Messaggio politico elettorale

Marianna Riccardi

Messaggio politico elettorale

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.