Napoli, parte il pressing per convincere Reina

IL NODO. Stralci di vacanze, di una settimana di relax alla vigilia della preparazione della terza Coppa del Mondo della sua splendida carriera: «Questo Mondiale mi ossessiona perché è realmente speciale: andremo a giocare nella culla del calcio mondiale. E proveremo a confermarci campioni, anche se sarà molto difficile perché le distanze vanno riducendosi sempre più» ha detto ieri dal ritiro spagnolo. Che entusiasmo. E per il resto? Beh, la storia è tanto semplice quanto complessa: il Napoli vorrebbe confermarlo, vorrebbe tenerlo ancora, e non è un caso che il diesse Bigon, uno decisamente molto discreto, guardingo e abbottonato, lo abbia anche dichiarato pubblicamente. Però, c’è un “però” grande quanto un palazzo: il nodo dell’ingaggio. Che fa tribolare, che fa riflettere e obbliga a una lunga serie di interrogativi e condizionali.

LA TRATTATIVA. Sì, Reina è titolare di un contratto con il Liverpool fino al 2016 e di un ingaggio di quasi 5 milioni di euro a stagione: uno stipendio, come dire, davvero importante. Soprattutto a 31 anni. Uno stipendio che il Napoli, con la sua offerta, non ha intenzione di pareggiare: ne è a conoscenza Pepe e lo sa anche Manuel Garcia Quilon, il manager del portiere nonché di Rafa Benitez. E allora? Beh, la diplomazia è al lavoro, prova a limare le differenze e a favorire il grande incontro, però al momento la storia è assolutamente nel congelatore. Come anche il resto delle vicende di mercato che riguardano le potenziali pretendenti di Reina (annunciate da radiomercato): il Barcellona ha preso Ter Stegen e l’Atletico Madrid, che comunque proverà a tenere Courtois a dispetto del Chelsea, ha messo seriamente gli occhi sul portiere costaricano della Nazionale e del Levante, Keylor Navas.

RAF E COLOMBO. La storia, insomma, è complicata per tutti. E nel frattempo il Napoli si coccola Rafael, che dal Brasile, e ancora dal solito Twitter, annuncia di essere molto vicino al rientro. Il club azzurro crede in lui, questo è certo, anche se lo spessore e la caratura di Reina, uomo fondamentale anche nello spogliatoio, sono elementi che a Benitez e alla squadra farebbero molto comodo. Giusto per completare il quadro portieri, dal Catania arriverà l’argentino Mariano Andujar, già acquistato a gennaio, e anche per Roberto Colombo c’è aria di rinnovo. Ieri, intanto, è partito Toni Doblas, non confermato: «Arrivederci Napoli, per sempre nel mio cuore. Uno di voi» . Adios amigo.

Fonte: Corriere dello Sport
Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.