Napoli, tifosa azzurra risponde con una lettera ad un tifoso juventino

Non ha tardato ad arrivare la replica napoletana ad una lettera scritta da un tifoso juventino sul portale TuttoJuve.com; nella stessa il tifoso (di nome Luca) prende apertamente le difese di un loro calciatore, Fabio Quagliarella. Ecco una parte della lettera: “Scrivo per difendere l’onore di un nostro giocatore, mi riferisco a Fabio Quagliarella, unico trionfatore dopo la deludente spedizione africana del dopo mondiale, a traditore oggi“. Dopo questa premessa il tifoso bianconero continua: “Leggo di un presunto danneggiamento della sua barca, dell’iniziativa di un negoziante che ha esposto nella vetrina del suo negozio una foto gigante di Quagliarella, attaccando ad essa dei fogli bianchi per scrivere ingiurie contro il nostro Fabio“.

Non poteva poi mancare l’accenno al fantomatico Stile Juve, decantato e inneggiato in ogni dove da sempre dalla tifoseria, dalla dirigenza e dai calciatori juventini: “Lo stile juve è diverso,non attacchiamo giocatori che vanno via per scelte di cuore, di vita, di carriera, noi accettiamo ogni scelta, loro invece ci odiano per il passato, dove noi trionfavamo sempre, e loro ognio tanto raccoglievano le briciole“. Infine una chiusura che “minacciosa” da parte di Luca, che suona quasi come un grido di speranza gridato per convincersi di cose che per il momento non hanno alcun fondamento reale: “A tutti questi signori dico, godetevi il poco tempo che vi resta, perchè la juve prima o poi tornerà e sarà più forte di prima, di questo ne sono sicuro. Hanno provato a distruggerci, e forse in parte ci sono riusciti, ma piano piano ci siamo sollevati, e vedrete che saranno dolori il momento in cui saremo nuovamente in piedi“.

Il giorno successivo alla pubblicazione della lettera, sullo stesso portale di informazione della società di Torino, una tifosa partenopea ha scritto la sua. Imma, questo il nome della napoletana, ha tenuto a precisare alcune cose a riguardo la vicenda Quagliarella: “Noi tifosi abbiamo attaccato il signor Quagliarella ( la storia della barca non è vera come ha confermato lo stesso calciatore) perchè noi non amiamo solo la maglia ma anche coloro che la portano in alto, Fabio da napoletano ha sempre affermato di amare la nostra maglia, che vestirla era un sogno e poi vai alla Juve? La Juve è sempre stata nostra rivale e vestire quella maglia è per noi inaccettabile, con Fabio, poi, è stato diverso, a Napoli non era un calciatore qualunque e non può dire di essere andato alla Juve perchè ha bisogno di vincere qualcosa.. noi accettiamo le scelte dei calciatori e questo è dimostrato dal fatto che Rinaudo è venuto alla Juve ma si è parlato di traditore? NO!!! Quindi prima di affermare certe cose dovresti conoscere l’animo di noi napoletani e soprattutto cosa rappresentano i calciatori per noi!“. Il pensiero di Imma, sulla questione, è racchiuso in una delle frasi conclusive: “La maglia azzurra va onorata e chi è davvero tifoso del Napoli non lascia Napoli per andare alla Juve”.

LA REDAZIONE

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.