Nel viavai del mercato Gargano è di nuovo ex, Skrtel sogno possibile e si attende la firma di Zuniga

Lo slovacco è il difensore che Benitez aspetta. Rami l’alternativa. A centrocampo è il brasiliano Jucilei l’opzione last minute

Gente che va, che torna, che aspetta; gente che resta nella penombra di un mercato ormai prossimo alla chiusura e però da illuminare a giorno: perché le sorprese, è ben noto, arrivano spesso e volentieri sul suono della sirena. Gente che saluta, che si congeda, che rientra e sconcertata e ora tenta di capire cosa sarà il futuro: è la fiera dei sogni, che talvolta si trasformano in incubi, e dai quali si fatica a uscire. Ma quando tutto sta per finire, si ricomincia….

LEGITTIMA DIFESA – Qui Verona, a voi la ricerca d’un difensore, un altro, un colpo dell’ultima ora: Martin Skrtel (29 a dicembre) è il desiderio neanche tanto segreto di Benitez e l’abbondanza che registra a Liverpool lascia spiragli a un’ipotesi difficile ma non impossibile. Altrimenti, nonostante le arrabbiature per il no di un mese e mezzo fa, Adil Rami (28 a dicembre) ora a Valencia può restare il centrale di moda. Il Siviglia vuole Fernandez e in questo viavai ci sta pure che cambi la rotta.

EL MOTA  – Se ne va: ma era nell’aria, danzava verso Parma, avendo colto i disagi ambientali e pure quelli tecnico e tattici. Gargano è di nuovo un ex, il tempo di una toccata a Napoli e di una fuga obbligata verso Parma: va in prestito, con la consapevolezza d’essere arrivato ai titoli di coda con la città ch’è stata sua, che l’ha introdotto in Italia e che ora l’ha spinto via attraverso la contestazione popolare delle prime amichevoli. Sarà prestito con obbligo di riscatto, per una cifra di poc’oltre i due milioni di euro.

IN ENTRATA – Il primo mediano dunque è andato e ora, a tenere «largo» l’organico, c’è «soltanto» Donadel, che ha il peso di un ingaggio da nababbo ad incidere sul bilancio e poche opportunità: le vie del mercato sono infinite e dovesse spalancarsene un’altra, dopo il rifiuto del mediano al Livorno, a quel punto il Napoli si ritufferebbe su un’opzione last minute individuata nel brasiliano Jucilei (25), un bisontino seguito da un biennio, poi finito per arricchirsi all’Anzhi e adesso travolto dalla smobilitazione post-Eto’o. Le valutazioni del momento spingono ad evitare interventi, per non alterare gli equilibri interni: ma poi gli affari sono affari e se Jucilei non dovesse gravare sul bilancio…

MALEDIZIONE – Cose da pazzi. L’ha pensato Dossena, che, onestamente, durante le visite mediche con il Torino, ha rivelato di avvertire un dolorino ad una gamba: nulla di serio, visto che s’allenava. Però poi gli esami hanno rivelato una contrattura e la necessità di una quindicina giorni di riposo: affare saltato e ora si cercano acquirenti.

SI FIRMA  – E poi c’è Zuniga, che ormai ha lanciato messaggi concilianti, dopo aver preso coscienza d’una proposta sontuosa: quattro anni a 3,250 sono serviti per cancellare le residue resistenze, per orientare il colombiano verso una decisione che va annunciata a contratto rinnovato e dunque firmato.

Il mercato è anche dei giovani: Novothny va alla Paganese e Frank Liivak (18) estone dell’Almere City FC dovrebbe aggregarsi alla Primavera azzurra.

Fonte: Il Corriere dello Sport

La Redazione

M.V.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.