NUMERI IMPRESSIONANTI- 44 realizzazioni in 57 gare stagionali, chiamatelo alieno!

Galattico. Il 10 agosto dello scorso anno, a Pechino, reduce dalla delusione dei Giochi Olimpici a Londra, chiesero a Mazzarri: «Non è che Cavani sarà stanco per la Supercoppa?». Giocò e fece gol. Il primo di una stagione da record. Con le due reti segnati ieri all’Italia (più il rigore finale che però non vale nel conteggio), il Matador chiude una stagione da record. Un bilancio di incorniciare: 44 gol realizzati in 57 partite disputate tra Napoli e Uruguay. Champagne. Tre triplette (Lazio, Roma e Inter) e quattro doppiette. Una striscia interminabile, in Cina (e come ieri in porta c’era sempre Buffon) e terminata a Salvador de Bahia, dall’altra parte del mondo con una doppietta agli azzurri di Prandelli. Numeri fantascientifici, che danno al dimensione di che bomber è Edinson Cavani: e pensare che non ha preso neppure parte alla scorpacciata dell’Uruguay contro Tahiti (8-0) altrimenti chissà a quanto sarebbe schizzato il suo record. Col Napoli, in campionato in 34 partite ha messo la firma a 29 gol. Capocannoniere della serie A: per chi se lo fosse dimenticato, l’ultimo (anzi, l’unico) del Napoli ad esservi riuscito è stato Maradona nella stagione 1987/88. In Europa League ha siglato 7 reti in 7 gare: in alcune è stato autentico mattatore, come l’8 novembre nella serata del San Paolo contro il Dnipro. In gol anche in Coppa Italia e soprattutto con l’Uruguay dove non è che sia poi così scatenato. È stato un mese di giugno particolare per Edinson Cavani: prima la rete in Venezuela che lascia la Celeste in corso per la qualificazione ai mondiali, poi i tre gol alla Confederations Cup che non sono comunque serviti all’Uruguay per centrare la finale. «Noi abbiamo dimostrato comunque di meritare di stare tra le grandi del mondo -dice con orgoglio Cavani – Ora da qui a un anno dobbiamo fare ancora molta strada per crescere. Ma nei miei sogni c’è quello di disputare in campionato del mondo da protagonista con la nazionale».

 

Fonte: Il Mattino

La Redazione

A.F.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.