Orsato non brilla ma si tiene a galla

Orsato non brilla ma si tiene a galla

Tra polemiche e novità arbitrali, la sfida tra Palermo e Napoli diretta dall’internazionale Orsato ha offerto nonostante il gran caldo un discreto calcio e una prestazione arbitrale accettabile. La partita fin dai primi minuti di gioco si presenta vivace. Entrambe le squadre sono ben disposte sul terreno di gioco e pochi risultano gli spazi offerti. Buona è la circolazione della palla e diversi sono gli spunti offensivi. L’arbitro ben posizionato comprende l’equilibrio in campo è governa la gara con esperienza applicando anche pregevoli vantaggi gioco. Corrette risultano le due segnalazioni di fuorigioco dell’assistente Cariolato su Miccoli. Al 34′ contatto Cannavaro-Migliaccio in area partenopea, con il palermitano che cade. Giusto lasciar correre. Al 38′ su una interruzione di gioco di Orsato, Miccoli dissente vistosamente. L’arbitro non interviene. Andava ammonito secondo le ultime disposizioni Can sulle proteste. Giusta la concessione di tre minuti di recupero. Nella ripresa, al 2′ Bertolo simulando un contatto di gioco con Maggio cade in area partenopea. Giusto ammonire il giocatore. Al 5′ su assist di Hamsik, Insigne viene colto in offside. Bene l’assistente Cariolato. Al 16′ Barreto ferma tatticamente Dzemaili. Ammonizione sacrosanta. Al 19′ in area partenopea Maggio in ritardo ferma Cetto che cadendo calcia pure. Sia l’arbitro che il giudice di porta Celi forse ingannati dal tiro lasciano proseguire l’azione. Era calcio di rigore. Al 34′ sempre Maggio in area questa volta anticipa Miccoli che poi cade. Orsato lascia correttamente proseguire. Al 46′ sul largo vantaggio partenopeo e con i giocatori visibilmente stanchi e rinunciatari il portiere De Santis viene ammonito per ritardata ripresa di gioco. Decisione eccessiva e non efficace.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google