Pisani (avv. Maradona): “Diego non può tollerare i comportamenti di De Laurentiis. Ecco il perchè della causa..”

Angelo Pisani, avvocato di Diego Armando Maradona, è intervenuto sulle frequenze di radio CrC nel corso del programma “Si gonfia la rete”. Ecco quanto evidenziato da IAmNaples.it“C’è stata una mancanza di stile del presidente De Laurentiis che ha messo in vendita un dvd con i gol più belli del pibe de oro sfruttando l’immagine di Diego. E’ stato chiesto un risarcimento di due milioni di euro da donare in beneficenza per la costruzione di campetti da calcio in zone disagiate. Il rapporto incrinato non è tra Maradona e Napoli. Ovviamente non può tollerare comportamenti strumentalizzante nei suoi confronti. Vuole mettere i puntini sulle “i” con De Laurentiis che non è mai stato gentile con Maradona. E’ pur vero che, mettendo in vendita un prodotto con Diego protagonista, lo stesso presidente ammetta che il pibe de oro è sicuramente qualcuno a cui ispirarsi. Prima di presentare il ricorso ho cercato di contattare De Laurentiis e tutto il suo staff. Probabilmente al Calcio Napoli si sentono così blindati da poter addirittura modificare delle immagini, di fatto sulla copertina c’è una foto di Diego con la casacca del Napoli, ma senza sponsor”.

La Redazione

L.C.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.