RILEGGI IL LIVE – De Laurentiis: ”L’anno prossimo mi auguro di lottare per lo scudetto”

RILEGGI IL LIVE – De Laurentiis: ”L’anno prossimo mi auguro di lottare per lo scudetto”

Adl:I problemi di Rafa con Moratti? Non saprei, sono cose personali. Io conosco bene Massimo con il quale ho un rapporto bellissimo, meno con i suoi. Contestazione? Non so se erano tifosi veri. Gli striscioni a me ostili sono stati contestati da una parte dello stadio. Le idee ad ogni modo vanno rispettate. Secondo posto? Dobbiamo provarci fino alla fine. Scudetto? Mi auguro di ottenerlo l’anno prossimo

Adl:Cannavaro? Uno dei calciatori più educati conosciuti in vita mia. Lamela? Non rientra più nei nostri piani, ci siamo rinforzati in quel settore. Chi sogno di portare a Napoli? Io prenderei solo calciatori sotto i vent’anni per condurli per mano verso il successo e la maturità. Fair play? Platini vuole fare il napoletano più di me. Thohir? Ha ereditato una situazione finanziaria scomoda, ha ragione a voler vendere prima di comprare

Adl:Politica? Conosco Renzi, una persona cortese. Lo stimo perchè è giovane. In questo paese, purtroppo, non si può che essere democristiani. Queste sono le radici di Renzi e credo che per questo motivo saprà essere all’altezza del compito che gli è stato conferito. In Italia, ad ogni modo, si dovrebbe cambiare tutto

Adl:Club all’estero? Cinque anni fa mi ero mosso in Usa ed Inghilterra, ma ero troppo concentrato su cinema e Napoli. Si trattava di una squadra Londinese. Io, inoltre, non sottovaluterei gli States che tra dieci anni comanderanno anche nel settore del calcio che è uno sport in larghissima espansione. Beckham adesso ha preso il Miami, un club che mi era stato offerto. Prima o poi prenderemo una società estera

Adl:Vicenda Conte/Capello? Due grandi allenatori che hanno fatto molto bene. Bisognerebbe stare tutti più sereni. Maradona? Lo vedo come ambasciatore del Napoli, non come tecnico. Se vuole rappresentare Napoli fuori dall’Italia sarò felice di affidarglielo. Io la mia proposta l’ho già presentata la notte di Roma-Napoli. Diego è il simbolo del calcio, ma non è detto che un calciatore come lui possa essere altrettanto grande come tecnico. Io adesso ho Benitez e me lo voglio tenere stretto.

Adl:Secondo posto o Coppe? Il nostro compito è giocare partita dopo partita e lottare su tutti i fronti. Vediamo cosa accadrà

Adl:Balotelli? Un caro ragazzo, un grande calciatore ma è sottoposto a grandi pressioni. Non è pronto a subire anche le pressioni che porta una piazza come Napoli, magari tra tre o quattro anni … Cavani? Grande calciatore, forse un po’ troppo egoista. Higuain è più uomo squadra ed aiuta i compagni ad esprimersi meglio. Insigne? Una napoletano doc e vale tantissimo. Caro Lorenzo, non pensare di andare altrove. Lavezzi? Dipende da ciò che dice Rafa. Se Benitez riterrà opportuno prendere il Pocho, perchè no. Ma non ci sono mai stati contatti con il PSG

Adl:Mazzarri? Resto innamorato di chi ha dato tanto al progetto Napoli. Walter ha dimostrato le sue qualità, ma siamo diversi perchè io sono più internazionale. Per il mio Napoli preferisco Benitez. E’ vero, ho cercato di trattenerlo fino all’ultimo perchè mi sembrava doveroso nei confronti dei tifosi. Quando però ho capito che Mazzarri voleva cambiare mi sono subito messo in azione ed ho lavorato per trovare un successore. Walter riteneva compiuto il suo percorso in azzurro e siamo tutti felici

Adl:Benitez? Il 19 maggio affrontammo la Roma per l’ultima di campionato, il 25 incontrai Benitez a Londra che subito mi conquistò per le qualità umane. Ci siamo subito trovati d’accordo su tutto ed abbiamo cominciato a seminare. L’inizio non è stato facile perchè Rafa doveva conoscere gli elementi che giocavano a Napoli da quattro anni e non voleva cambiare tutto. Senza dimenticare che c’era da gestire la partenza di Cavani. Rafa mi ha subito detto che per vincere in Europa bisognava abbandonare il 3-5-2 e che era necessario imparare un nuovo modulo e, di conseguenza, c’era bisogno di tempo e di interpreti nuovi. Sul mercato abbiam fatto bene, la prossima estate dobbiamo costruire la squadra in grado di lottare per lo scudetto“.

De Laurentiis: “Ci vuole molta pazienza nel calcio come nel cinema, quest’ultimo mi ha aiutato moltissimo nella mia avventura nel mondo dello sport. Allinizio ero considerato un visionario nel mondo calciastico, man mano quest’idea è cambiata ma c’è molto da cambiare e da lavorare

Tutto pronto per l’inizio della trasmissione, i tecnici sistemano la postazione dalla quale De Laurentiis è in collegamento. Per tutti i tifosi e gli appassionati, è possibile interagire con il patron azzurro attraverso twitter: per inviare le domande basta digitare #foxsportsit.

Gentili lettori, benvenuti alla diretta testuale di IamNaples.it. Questa sera il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis interviene alla trasmissione “Football Station” in onda su Fox Sports. Seguite con IamNaples.it l’intervista al patron azzurro.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google