Cerca
Close this search box.

Rizzoli, arbitro di fama internazionale ma poco felice il suo cammino con il Napoli

Cinque vittorie degli azzurri su diciannove precedenti

Roma-Napoli, anticipo della 35.a giornata di Serie A, sarà diretta dal signor Nicola Rizzoli.

Rizzoli della sezione di Bologna, internazionale dal 2007, ha diretto 145 partite in Serie A con una media di quasi 5 ammonizioni a partita, di circa un rigore ed una espulsione ogni 4. Fa il suo esordio in massima serie nel 2002 e da allora il suo curriculum vanta numerose “classiche” oltre ad un cospicuo bagaglio internazionale che lo ha fatto entrare nella sezione Elite, gruppo top degli arbitri UEFA. In questa stagione ha diretto 16 gare tra cui Napoli-Lazio 0-0. Il suo campionato può essere suddiviso in due parti: la prima molto buona, mentre la seconda parte molti gli errori dell’arbitro bolognese, anche se nelle ultime partite sembra esser tornato quello d’inizio stagione.

Sono 19 i precedenti del fischietto bolognese con gli azzurri per un bilancio di 5 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte. Il primo incontro tra il Napoli e Rizzoli risale al novembre 2003 in Serie B, Napoli-Ternana 2-1, Rizzoli comincia bene la sua avventura con i partenopei con una direzione di gara pulita. Stesso discorso per le prime in A in Empoli-Napoli 0-0 del settembre 2007 e Napoli-Reggina 1-1, con il primo gol in maglia azzurra del Pocho Lavezzi. Le prime note dolenti arrivano nel marzo 2008 in Napoli-Inter 1-0, i partenopei vincono nonostante i grossolani errori dell’arbitro di Bologna, che non fischia un rigore al Napoli, il primo per un fallo su Mannini che si invola davanti alla porta neroazzurra ma viene steso dalla difesa avversaria. Bene nelle seguenti due partite, manca ancora un rigore in Fiorentina-Napoli 2-1 del gennaio 2009, nel finale della partita non vede una deviazione di mano della difesa viola conseguente ad un colpo di testa di Maggio. In Napoli-Milan 2-2 dell’ottobre 2009 ancora una volta nega un rigore solare a Lavezzi, ma in quella partita gli azzurri mostrano i primi segni di carattere, che sono nel DNA della banda Mazzarri, sotto di due gol nei primi minuti, Lavezzi & Co. riacciuffarono il pareggio nei minuti finali grazie allo strepitoso tiro di Cigarini e allo stacco imperioso del Tanque Denis. Rizzoli inizia bene il 2010 con Napoli-Sampdoria 1-0 di gennaio ma in Napoli-Roma 2-2 di febbraio continua a non assegnare la massima punizione al Napoli, così come in Napoli-Juventus 3-1. Nel ritorno con la Samp l’arbitro di Bologna nega ancora una volta un rigore ai partenopei per una trattenuta su Denis con i doriani che vincono per 1-0. Ma la ciliegina sulla torta della festa dei rigori negati avviene nell’ottobre del 2010, Napoli-Milan 1-2, qui Rizzoli si supera riuscendo a negare tre rigori agli azzurri in una sola partita, non vedendo ben due falli di mano in area ed una delle tante spinte di Papastathopoulos ai danni di Lavezzi, senza mai mostrare il rosso, cartellino che non ha dubbi nel mostrare a Pazienza per due falli di mano, decisione alquanto discutibile. Nell’ultima dello scorso campionato contro la Juventus, con gli azzurri già qualificati e la Juve senza nulla da chiedere al campionato, Rizzoli per la prima volta dirige bene il Napoli con una big, peccato solo che il risultato fosse ininfluente. Altro precedente con gli azzurri è di questo campionato, in Napoli-Lazio 0-0 Rizzoli conferma la sua poca fortuna con la banda Mazzarri, annulla un gol regolarissimo a Cavani, fischiando un fuorigioco inesistente di Maggio su segnalazione dell’assistente Nicoletti. Ultimo match arbitrato da Rizzoli con i partenopei è Milan-Napoli 0-0 del febbraio scorso, buon arbitraggio da parte del fischietto bolognese con un unico episodio da moviola, dopo uno scontro tra Aronica e Nocerino, i due cominciano una discussione, si avvicina Ibrahimovic che rifila uno schiaffo al difensore azzurro, De Sanctis vede tutto e segnala al guardalinee che fa presente la cosa all’arbitro, Rizzoli allora mostra giustamente il rosso allo svedese che raggiunge gli spogliatoi anzitempo.

Ottimo il curriculum di Rizzoli, che gode della massima fiducia degli organi nazionali ed europei, ma il suo background con il Napoli non è dei più felici. La partita con la Roma sarà sicuramente una gara ad alto coefficiente di difficoltà ed il fischietto di Bologna ha l’esperienza per poterla dirigere, quanto a personalità dovrà avere la stessa che ha mostrato a San Siro a febbraio, cosa che non gli è riuscita in passato con gli azzurri.

Raffaele Di Guida

Sartoria Italiana
Vesux
Il gabbiano
Gestione Sinistri
la giovane italia
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.