Roberto Sosa lascia l’Italia dopo aver subito delle minacce

Certe volte il calcio diventa incredibile. Roberto Sosa guerriero di mille battaglie paladino del “risorgimento” del Napoli dalla serie C alla seria A, è stato costretto a fuggire, suo malgrado dall’Italia. Era tornato in Italia ingaggiato dalla Sanremese. squadra di Seconda Divisione della Lega Pro, per dare ancora il suo apporto e la sua esperienza, ma è stato mal ripagato, lui e i suoi compagni. Si apprende che il 30 dicembre dello scorso anno ha rescisso il contratto, perchè come appare dalle indagini dei Carabinieri, una organizzazione criminale assoldata dal Presidente Marco Del Gratta e suo padre Riccardo per non pagare le buonuscite ai calciatori li avrebbero fatti minacciare da delinquenti venuti dalla Calabria, tra cui il noto trafficante Nicola Trazza.

La Redazione

P.S.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.