Roma-Napoli, allerta Olimpico: in arrivo 8mila napoletani. Piano speciale per il match…

Venerdì si saprà se le decisioni di non vietare la trasferta all’Olimpico ai tifosi del Napoli e la scelta di giocare la sfida-scudetto in notturna prese dal Viminale e salutata con soddisfazione dall’Osservatorio, siano state delle scelte sagge. «Resta comunque l’allarme 3 che non è il rischio massimo ma le forze dell’ordine stanno predisponendo un piano di controlli eccezionale», spiega l’ex arbitro internazionale Carlo Longhi che dell’Osservatorio è membro supplente. Saranno almeno ottomila i tifosi che partiranno da Napoli venerdì mattina (ma all’Olimpico ci saranno anche quelli che vivono nella capitale). Le forze dell’ordine sono preoccupate proprio dall’impossibilità di controllare coloro che andranno a Roma con mezzi propri. Per questo la polizia stradale monitorerà tutte le vie d’accesso a Roma e i punti di ristoro lungo i 200 km dell’A1. L’Olimpico rimarrà illuminato per tutta la notte prima del match e dalle prime ore della mattina in tutta l’area circostante scatterà la bonifica per stanare l’eventuale presenza di bastoni, bottiglie e sampietrini. Roma da venerdì sarà letteralmente blindata. L’anticipo del derby del Sole si è reso necessario per evitare quello che il prefetto di Roma ha definito come «un corteo duro ma pacifico» e che si terrà la mattina successiva. Il comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza convocato venerdì scorso nella prefettura romana ha predisposto un dispositivo di sicurezza che prevede l’intervento di 4.000 agenti delle forze dell’ordine anche se non è escluso che ne arrivi qualcuno in più. E saranno tutti in azione fin da venerdì. Secondo le stime degli organizzatori del corteo (Movimenti per il diritto all’ abitare al quale si sono poi aggiunti Cobas, No Muos e No Tav) a Roma dovrebbero arrivare 20mila persone. I cancelli dell’Olimpico saranno aperti solamente alle 18, tre ore prima del fischio d’inizio. Alla vigilia della sfida i timori sono tutti per quello che potrebbe succedere fuori e non dentro lo stadio, dove ci saranno 700 steward. Contatti vietati tra le tifoserie e chiusura al traffico fin dal mattino di numero strade che conducono al Foro Italico. Sarà quindi un partita blindata anche se filtra una serenità maggiore rispetto alle ultime vigilie. Per non correre rischi, però, i controlli inizieranno già dall’area di pre-filtraggio intorno allo stadio. E tra gli ospiti d’onore della serata ci potrebbe essere Diego Maradona. Lo ha dichiarato il legale del Pibe, Angelo Pisani. «Il destino – ha detto Pisani a Radio Crc – ha voluto che nello stesso giorno in cui Maradona riceverà un premio si giocherà Roma-Napoli. Diego si troverà a pochi metri dall’Olimpico e chissà se il Napoli non avrà sugli spalti un tifoso in più. Maradona si troverebbe per la prima volta nello stadio a tifare Napoli. Speriamo che davvero riuscirà ad esserci. Diego arriverà giovedì notte in Italia e se riusciremo, andremo all’Olimpico».

Fonte: Il Mattino

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.