Salah positivo al Covid, l’ex giocatore Mido attacca: “Suo fratello si è sposato con 800 invitati, Mohammad ha abbracciato tutti”

Ecco le ultime

Mohammad Salah è risultato positivo al Covid-19.All’emittente El Nahar Tv l’ex giocatore Mido ha rilasciato clamorose dichiarazioni:

“So benissimo che potrei finire sotto attacco per i miei prossimi commenti, ma devo comunque farli. Mohamed Salah ha fatto un grandissimo errore a partecipare al matrimonio di suo fratello a pochi giorni da una partita con la nazionale egiziana. Ha dimostrato una grande negligenza riguardo le misure di prevenzione contro il coronavirus ed il risultato è che ora è infetto, mettendo a rischio la salute anche dei suoi compagni. Non doveva andare al matrimonio, specialmente ora. C’erano 800 persone e la metà lo ha abbracciato e baciato. L’altro punto è che i responsabili non parlano, il che dimostra che Salah è ancora più importante della nazionale. Quando io ho saltato la Coppa d’Africa nel 2006 mi hanno escluso per sei mesi. E invece stavolta i dirigenti federali non hanno detto una parola, perchè sono dei codardi e temono la reazione dei tifosi di Salah. Io non mi pongo il problema e dico quello che va detto. Salah deve essere incolpato di quello che ha fatto, ma tutti hanno paura di dirlo“.

Tufano
Simon tech
Scarpe Diem

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.