Saurini: “E’ un Napoli sorprendente. Non pensavo che la squadra stesse già così…”

Saurini: “E’ un Napoli sorprendente. Non pensavo che la squadra stesse già così…”

L’allenatore della Primavera del Napoli Giampaolo Saurini ha parlato in conferenza stampa nel post-partita di Napoli-Roma, gara d’esordio per il campionato degli azzurrini. Ecco quanto dichiarato dall’allenatore del Napoli:

“Devo dire che la squadra mi ha sorpreso, non pensavo che fossero già a questo punto. Avevamo dei ’96 in campo, questo è un segnale importante per il lavoro che stiamo compiendo. Dobbiamo mantenere il profilo basso, fare un passo alla volta. Roberto Insigne? Devo elogiare la squadra, che esalta le qualità dei singoli. Vincere così fa bene. A me è piaciuta la mentalità l’approccio, che i ragazzi non hanno avuto paura di un avversario di blasone come la Roma. Abbiamo commesso anche qualche sbavatura, dobbiamo migliorare, ma ora ho stampato davanti agli occhi il risultato. E’ un Napoli sorprendente, non avrei potuto immaginare che finisse 3-0 per il Napoli. La Roma è ricca di giocatori che hanno già disputato questa categoria. Lasicki ed Appiah? Per Lasicki penso che i problemi siano risolti a breve, per Appiah servirà un po’ di tempo in più. Dobbiamo essere corti per sprigionare le qualità dei ragazzi in attacco. Sarà una prerogativa nostra per tutto l’anno, oggi la squadra merita un grande plauso per aver retto per novantasei-novantasette minuti nonostante il caldo. E’ stato bello veramente vederli correre fino all’ultimo secondo. Nazionali? Tre sono tornati dall’under 19, tre stanno andando con l’Under 17, a breve partiranno anche Lasicki e Novothny ed altri sono nel giro. Siamo stati bravi a reagire e a ripartire subito in più occasioni, dobbiamo migliorare, invece, sotto l’aspetto della gestione della palla. Vorremmo andare sempre a mille all’ora per far gol, ma se non hai la condizione fisica ad altissimi livelli rischi di spezzare la squadra. E’ un gruppo inesperto, ci sono ragazzi del ’95 e ’96, la Roma aveva due ’93 in campo. Dove può arrivare il Napoli? Non lo so, sto conoscendo i ragazzi, dobbiamo continuare a lavorare. Saremo la mina vagante del campionato, io non mi sono prefisso degli obiettivi ed anche la società non me li ha dati. Giocheremo partita per partita ed alla fine tireremo le somme. Come vi trovate ad Aversa? Molto bene, l’ho detto anche quando c’è stata l’amichevole, abbiamo un ottimo rapporto con l’Aversa Normanna”

Dal nostro inviato allo stadio “Bisceglia” di Aversa Ciro Troise


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google