Serie A, prati “ibridi”: miglioramenti all’Olimpico già in Roma-Napoli

La Gazzetta dello Sport ha analizzato i prati dei campi di Serie A, sottolineando come la mettiamo di essi siano”ibridi”, e cioè misti di erba naturale e sintetica. Questi i campi ibridi attualmente: i due di Torino, Milano, Genova, La Spezia, Monza, Bergamo, Reggio Emilia, Udine e Verona.

Giovanni castelli, agronomo e consulente della Lega, ha spiegato che “Al Centro-Sud  l’erba naturale va molto bene in estate, ma quando cominciano le piogge e muta il clima, c’è la necessità di “cambiare d’abito”, l’erba va sostituita con quella che chiamiamo conversione floristica. Una problematica complicata in un calendario affollatissimo”.

sui problemi denunciati da Maurizio Sarri circa il terreno di gioco dell’Olimpico:

“Mentre a Napoli si fanno i conti con una sola squadra, a Roma ce ne sono due e tutte e due impegnate sui due fronti, campionato ed Europa League. Quindi i giardinieri hanno fatto quello che hanno potuto. Il consiglio che darò è quello di scegliere la soluzione ibrida. Altre situazioni di criticità in questo momento non ce ne sono”.

Per adesso si apporteranno solo dei miglioramenti che magari si vedranno già in Roma-Napoli. Poi si passerà ad interventi strutturali, magari durante la sosta.

 

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.