Tessera del tifoso? Zamparini: ricatto di Maroni

Il numero uno del club rosanero va giù duro sulla Tessera del tifoso.

Come noto la card, contestata da molte tifoserie, sta per essere obbligatoriamente introdotta a partire dalla prossima stagione. Zamparini ne accetta l’imposizione obtorto collo: “La Tessera del tifoso è un ricatto, una intimidazione vera e propria del ministro Maroni. Lo è sempre stata. I governanti conoscono solo la limitazione della libertà”.

Il ministro dell’interno Maroni, che della tessera è il principale sostenitore, secondo Zamparini “avrebbe una cultura libertaria molto deficitaria”.

Il presidente del Palermo e consigliere della nuova Lega di serie A difende anche il romanista Daniele De Rossi che aveva ironizzato sulla possibilità di istituire anche la ‘Tessera del poliziotto’ per identificare eventuali abusi degli agenti: “De Rossi è stato sincero. Da noi è vietato dire che i poliziotti, quando vanno in assetto di guerra allo stadio, sperano di fare la guerra”, ha spiegato Zamparini, secondo il quale “ci sono tifosi che vengono malmenati senza colpe, da ragazzotti in divisa cui viene insegnato ad odiare. Certi poliziotti non vedono l’ora di menare le mani. E’ sbagliato e alla lunga inaccettabile”. 

 

LA REDAZIONE

STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.