Torino, Cairo: “Mazzarri gran lavoratore, in passato ha fatto cose strepitose. E sulla lotta Scudetto tra Napoli e Juve…”

Torino, Cairo: “Mazzarri gran lavoratore, in passato ha fatto cose strepitose. E sulla lotta Scudetto tra Napoli e Juve…”

Il presidente del Torino Urbano Cairo ha parlato ai microfoni di Sky Sport partendo dalla scelta di Walter Mazzarri come nuovo tecnico: “Lo stimavo molto da tempo, ho iniziato nel calcio nel 2005 e fece benissimo alla Reggina. Poi anche alla Sampdoria, lo volevo prima che firmasse per i blucerchiati ma non andò bene. È un grande lavoratore, che cura ogni singolo dettaglio e per questo riesce a migliorare tutti i giocatori. In blucerchiato e al Napoli ha fatto cose strepitose e anche prima che andasse al Watford lo contattammo. Mi è sempre piaciuto molto. Adesso comincerà a lavorare, ci vorrà un po’ di tempo ma so che il mister sta già lavorando con i giocatori e la squadra metterà l’anima già a partire da domani. L’impegno non è mai mancato, neanche con Mihajlovic, ma le cose non sono andate come ci aspettavamo. Obiettivo Europa? Guardiamo partita per partita, non dobbiamo pensare ad altro. Vogliamo giocare bene e fare bene giorno dopo giorno e alla fine conteremo i nostri punti. Non diamoci obiettivi immediati, anche per scaramanzia, visto che negli ultimi tempi non ha portato fortuna. Il mercato? Ho detto al mister di guardare bene la rosa e di valutare se tutti i giocatori saranno adatti a lui, poi guarderemo se e dove intervenire, magari mandando anche qualcuno a giocare altrove. Il rapporto con Mihajlovic? Non si è mai incrinato, non sono venuti i risultati e per questo abbiamo deciso di guardare. Faccio l’in bocca al lupo a Sinisa. Il VAR? Penso benissimo anche se ultimamente ci ha penalizzato. Consente all’arbitro di poter avere un ausilio tecnologico per vedere meglio. Doveri ha sbagliato ma non importa, penso sempre alla buona fede del direttore di gara. Non giriamo il coltello nella piaga. Belotti? Penso che abbia avuto una stagione non fortunata fino a questo momento ma lo vedo voglioso di rifarsi e credo che Mazzarri possa fare bene con lui. Non pensiamo solo a lui, tornerà importante e va lasciato tranquillo. La cosa importante è fare i tre punti. Napoli o Juve? In Coppa contro i bianconeri non è stata una partita dove si sono viste grandi cose. Sarà un testa a testa fino alla fine, gli azzurri giocano molto bene e sarà un bel campionato, molto divertente. Il calcio italiano sta tornando avvincente. Le gare durante le feste? Mi sono battuto per questo in Lega, la gente è più libera ed è giusto dare loro l’opportunità di andare allo stadio. È stata una scelta giusta e spero che anche in futuro si possa continuare”.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google